Español
English
Italiano
la generosità…è una cosa da grandi!
0 COMMENTI
29 ottobre 2013  |  Scritto da famosatoys

Quando cerchiamo di trasmettere alcuni valori ai nostri figli , dandogli il buon esempio non rimaniamo mai delusi . Di conseguenza non possiamo chiedergli di essere generosi e di condividere le loro cose , se noi adulti non diamo loro l’esempio.

Non c’è un’età ideale per iniziare a coinvolgere i nostri figli nel mettere in pratica la generosità, ma la maggior parte degli psicologi concorda nel dire che la parte fondamentale della nostra personalità si costruisce prima dei cinque anni. E’ bene quindi non aspettare troppo a lungo per insegnare ai nostri figli a condividere con gli altri .

Non ci si deve allarmare se da piccoli i nostri figli mostrano gelosia e comportamenti possessivi , è un comportamento naturale . Sgridarli dandogli dell’egoista non serve e non produrrà effetti positivi. Sarà più lungo, ma mostrandosi comprensivi si otterranno sicuramente risultati migliori.

L’educazione alla generosità e all’altruismo va trasmessa e non imposta. Chiedere il loro aiuto per piccole faccende domestiche può essere un primo passo, saranno felici di passare del tempo con voi e proveranno la sensazione positiva dell’essere di aiuto a qualcuno.

I giochi di gruppo sono un utile strumento per imparare ad essere pazienti e aspettare il proprio turno . Impareranno anche a condividere gli spazi e gli attrezzi e ad aiutare i più piccoli.

Tuttavia , non si deve aspettare che inizino ad andare a scuola . Si dovrebbe essere il loro primo compagno di gioco per insegnargli che si può vincere oppure perdere e in quel caso come gestire la frustrazione.

L’esperienza diretta è sempre utile anche se talvolta dolorosa, non appena i vostri bambini impareranno che ad essere egoisti allontaneranno gli amichetti da loro, inizieranno a comportarsi in modo diverso . Questo è il momento di premiare il loro buon comportamento.

E’ bene ricordare che gli atteggiamenti di gelosia o egoismo possono talvolta essere il segnale di sentimenti o stati d’animo più profondi che vanno al di là del contendersi un oggetto: una nuova scuola o città, la scomparsa di un caro animale domestico possono creare un atteggiamento possessivo nei bambini. Bisogna cercare di essere pazienti e sapere che anche un bambino attraversa momenti difficili nella propria vita.

Quando si è piccoli, non si è sempre in grado di comprendere le esigenze o desideri degli altri a meno che un adulto non lo spieghi. Ogni volta che i nostri figli chiedono qualcosa , bisogna trovare il tempo per dare loro le giuste spiegazioni, così come è utile coinvolgerli in alcune scelte e decisioni della famiglia, dandogli esempio di ascolto e dialogo.

I racconti e le fiabe possono essere utile strumento per veicolare dei messaggi, esistono libri in grado di trasmettere buoni insegnamenti per qualsiasi età da Lorax del Dr. Seuss che insegna il rispetto per la natura ai classici come Il Piccolo Principe in cui la volpe insegna il valore dell’amicizia.

Nel racconto Il gigante egoista, una delle fiabe più popolari di Oscar Wilde che ha ispirato centinaia di animazioni e racconti, viene mostrato il valore dell’altruismo.

Photo credit : Trey Piepmeier

Photo credit : krztb0y2o

CATEGORIAS: KIDS & TIC's  |  TAGS: , , , , , , , , ,
ARTICOLI CORRELATI
l’importanza delle fiabe
le 5 domande sulla scuola da fare tutti i giorni ai figli
sbagliando si impara
LASCIA UN COMMENTO
*Nome:
*Email:
Sito web (facoltativo):
Commento:

COMMENTI (0)