Español
English
Italiano
S.O.S obesità infantile
0 COMMENTI
7 aprile 2014  |  Scritto da famosatoys

L’obesità risulta essere il disordine nutrizionale più frequente nei paesi sviluppati e in particolare l’obesità infantile è certamente uno dei problemi più frequenti in età pediatrica, in grado di indurre un aumento significativo di rischi per la salute in età adulta. (malattie cardiovascolari, pressione alta, diabete, ipercolesterolemia)

Il problema è mondiale. Tre anni fa è stato stimato che il numero di bambini in sovrappeso di età inferiore a 5 anni è di oltre 42 milioni e di questi quasi 35 milioni vivono nei paesi sviluppati. Per questo l’ OMS ( Organizzazione Mondiale della Sanità ) ha emanato un elenco di 12 punti per contrastare la dilagante obesità infantile, ricordando anche che sono necessari maggiori sistemi di controllo per le campagne pubblicitarie legate agli alimenti ricchi di zuccheri, grassi saturi e sale, spesso definiti con l’etichetta di “cibo spazzatura”. Sotto accusa non soltanto il mezzo televisivo ma anche Internet (con la sua capillare diffusione su computer, tablet e smartphone). Nel mirino l’attività pubblicitaria anche su applicazioni e piattaforme di social network.

Cause dell’obesità infantile
L’obesità infantile è il risultato di diverse cause, più o meno evidenti, che interagiscono tra loro. In primo luogo, è dovuta ad un’eccessiva e cattiva alimentazione, legata o meno ad una ridotta attività fisica ed a fattori di tipo genetico – familiare. Rari sono i casi di obesità legati ad alterazioni ormonali quali ipotiroidismo o disfunzioni surrenali.
Prevenzione dell’obesità infantile

Le soluzioni da adottare per prevenire l’obesità infantile ci vengono fornite dal Ministero della Salute attraverso il documento “Strategie di educazione alimentare e nutrizione”, secondo cui bisogna abituare i bambini a:

1. 3 pasti regolari ( colazione, pranzo e cena ) più 2 spuntini;
2. evitare di premiarli con merendine, specialmente se ricche di zuccheri;
3. non insistere nel farli mangiare a tutti i costi forzandoli anche quando sono sazi;
4. limitare l’apporto proteico alternando carne, uova e formaggi e preferendo il pesce;
5. abituarli ai giochi all’aperto ed all’attività fisica per bruciare calorie e per un corretto sviluppo fisico

ll dovere più importante spetta però ai genitori che hanno il compito di abituare i bambini ad evitare le cattive abitudini alimentari, al troppo tempo davanti alla TV ed ai videogiochi e soprattutto devono porre obiettivi da raggiungere, magari insieme , per migliorare lo stato di salute e lo sviluppo armonico, consentendogli di giocare ed allenarsi il più possibile all’aria aperta.

I genitori per primi dovrebbero assumere uno stile di vita sano, che sia da esempio per i figli, magari utilizzando la bicicletta per i brevi spostamenti e proporre passeggiate e giochi all’aperto.

Per molte ragioni sta venendo a mancare sempre più il cosiddetto gioco di strada, cioè tutte quelle attività che fino a pochi anni fa venivano svolte dai bambini quando si riunivano nei luoghi all’aperto, per strada, nei campetti e nei cortili, che sono rappresentate dal saltare, dal rotolare, dal lottare, dall’arrampicarsi, dal lanciare, cioè quelle semplici attività motorie di base importantissime per lo sviluppo armonico del bambino.

Il gioco è importantissimo: è allenamento e aiuta a bruciare, a crescere e ad interagire con ciò che ci circonda

E poi parlate con i vostri figli. Aumentate in loro l’autostima, siate positivi e fategli capire che il cambiamento è possibile. Se riuscite a rendere divertente le prime fatiche poi tutto sembrerà più facile.

CATEGORIAS: KIDS & TIC's  |  TAGS: , , , , , ,
ARTICOLI CORRELATI
l’importanza delle fiabe
le 5 domande sulla scuola da fare tutti i giorni ai figli
sbagliando si impara
LASCIA UN COMMENTO
*Nome:
*Email:
Sito web (facoltativo):
Commento:

COMMENTI (0)