Español
English
Italiano
Categoría: TEMPO LIBERO
libri viaggianti
0 COMMENTI
17 giugno 2014  |  Scritto da famosatoys

Le biblioteche mobili sono biblioteche pubbliche che offrono gli stessi servizi delle tradizionali biblioteche , ma invece di essere in un edificio sono su ruote. In questo modo, si possono raggiungere le zone rurali o piccoli paesi che hanno librerie piccole o ne sono del tutto prive. Sotto forma di autobus queste librerie offrono libri, materiali multimediali, riviste e, in alcuni casi, l’accesso a Internet. In alcuni casi è anche possibile prenotare i tuoi libri per telefono o e-mail in modo che la biblioteca mobile ti porti il tuo libro preferito al giro successivo.

Si sa dell’esistenza di biblioteche mobili che risalgono alla fine del 1800, ma è stato il bibliotecario Mary L. Titcomb, che ha deciso di organizzare, in collaborazione con il sindaco della contea di Washington la Free Library, una carrozza trainata da cavalli con all’interno 200 libri e così è stato sino a 10 anni dopo quando la carrozza è stata sostituita da un veicolo a motore. Oggi, ci sono migliaia di bookmobiles che raggiungono i luoghi più remoti della terra per bambini che così potranno avere accesso ai libri e alla lettura.

Come per le biblioteche tradizionali, l’obiettivo è promuovere l’importanza della lettura, ma le biblioteche mobili raccontano già da se tante storie e aneddoti come quello che dice che in Spagna durante la guerra civile invece di una carrozza trainata da cavalli, la biblioteca mobile era un camion corrazzato per resistere ai proiettili con obiettivo principale di confortare l’umore dei giovani uomini in battaglia con la lettura. Quando ha finito il suo servizio, il camion è stato utilizzato per aiutare intellettuali e scrittori in esilio in Francia.

Oltre a questo aneddoto, ci sono state diverse iniziative di privati degne di nota. Come il progetto avviato da insegnante in pensione Antonio La Cava che con il suo BiblioMotocarro ha iniziato a viaggiare attraverso minuscoli paesi del sud Italia, proponendo a bambini gli otto ei dodici uma selezione di oltre 700 titoli di letteratura per l’infanzia.

In Spagna, José Antonio Portales percorre kilometri e kilometri alla guida di un autobus pieno di libri e di speranza. Grazie a lui infatti, bambini in situazioni economiche svantaggiate scoprono tutti i giorni il piacere della lettura, entrando in un universo magico pieno di storie e fantasia.

Sembra strano che in un mondo di apps, tablet e internet, la vasta rete di biblioteche mobili, soprattutto dedicate ai bambini e agli insegnanti sia in rapida crescita. Oltre al prestito di libri, vengono spesso organizzate attività ludiche, concorsi di disegno, incontri di lettura e mostre.

Le biblioteche mobili possono essere un modo divertente per le famiglie che decidono di trascorrere la loro estate in luoghi isolati e vogliono continuare a leggere. La biblioteca insegna inoltre ai piccoli lettori a rispettare gli oggetti, ad aspettare il proprio turno e a scegliere Oltre ad essere una divertente attività di famiglia, si insegna ai bambini a imparare ad aspettare, valorizzare ciò che hanno e lasciare che la loro immaginazione vaghi liberamente.

Un romanzo molto divertente racconta di un’illustre lettrice che ha scoperto la lettura di quegli oggetti strani che sono i libri e che non può più farne a meno e cerca di trasmettere il virus a chiunque incontri sul suo cammino: La sovrana lettrice di Alan Bennet.

CATEGORIAS: KIDS & TIC's, TEMPO LIBERO  |  TAGS:  , , , ,
E’ primavera! E’ tempo di Feber!
0 COMMENTI
11 aprile 2014  |  Scritto da famosatoys

La primavera è arrivata ed si inizia a passare più tempo fuori tra giardini e parchi. E’ quindi il momento di tirare fuori i giochi per le attività all’aria aperta.
E cosa meglio di Feber ? Un mondo in cui i bambini giocano a fare i grandi, creando il loro mondo immaginario dove possono avere una casa, guidare un auto o fare campeggio con la loro 4×4. Feber li aiuta a scoprire il mondo intorno ed a comunicare e relazionarsi. Nell’ampia gamma di casette, veicoli a batteria, cavalcabili, tricicli e giochi da giardino loro sono al sicuro.

Giocare con gli scivoli Feber. I bambini possono passare ore andando su e giù . Oltre al divertimento , impareranno a rispettare il proprio turno. Ideati per i bambini tra 1 e 7 anni, facili da smontare e mettere via sono di varie dimensioni per giardini domestici o parchi.

Giocare nelle Casette è un altro dei giochi preferiti dai bambini: nelle casette infatti i bambini mettono in scena i ruoli che vedono in famiglia, imitando i genitori, dandosi parti e compiti, utilizzando la casa come strumento di confronto con i coetanei. Potranno in tutta sicurezza chiudere porte e finestre, cucinare, leggere e disegnare seduti ai tavolini.

Raggiungere la casetta è facile in sella ai tricicli e primi passi FEBER! Comodi e sicuri, con poggiapiedi e cinture per rendere il gioco davvero sereno per i genitori che dovranno solo inventare ogni giorno un nuovo tragitto per il parco…

I più grandicelli ameranno “sfrecciare” sui loro veicoli a motore…scooter, moto e fuoristrada: proprio come papà!

Qualche giornata di pioggia non deve spaventarci…i bambini potranno trovare sul sito Feber passatempi, storie e lavoretti come costruire Feber City o stamparsi la propria targa personale…E ancora, giochi di memoria, storie per quando si viaggia e tanto altro…

Lo spirito Feber è sempre quello giusto. Tutti i prodotti soddisfano e superano i requisiti di sicurezza e utilizzano materiali di altissima qualità . Per saperne di più su come sono fabbricanti i giocattoli e risvegliare la vostra curiosità da bambini , leggete qui .

le apps che fanno…correre!
0 COMMENTI
18 marzo 2014  |  Scritto da famosatoys

La vita moderna ci porta ad uno stile di vita sedentario. Ore ed ore davanti ad un pc o ad un tablet sicuramente non ci aiutano ma forse , proprio dalla tecnologia, possiamo trovare un valido aiuto per contrastare le cattive abitudini
Il mondo delle app viene in nostro soccorso con una moltitudine di strumenti per gestire i nostri progetti dalla dieta al fitness che, ovviamente, non devono sostituire uno stile di vita attivo e una alimentazione bilanciata, ma possono invece essere di supporto nel raggiungimento degli obiettivi di forma fisica e di salute.

Vediamo quindi quale sono le app più apprezzate in questo campo, scelte per voi fra le più popolari nelle categorie dedicate alla salute e al benessere, sia su App Store che su Google Play

Runtastic è la top tra le app fitness. Gratuita la possiamo trovare in iTunes o Google Play
L’obiettivo di Runtastic è registrare le tue attività e monitorare i tuoi progressi (distanza, tempo, velocità, calorie, altitudine) per poi condividerle. Entrando a far parte della community potrai ricevere ulteriori analisi e statistiche e confrontarle con i tuoi amici. Inoltre potrai utilizzare i piani di allenamento e monitorare i tuoi dati biometrici. Condividi i tuoi allenamenti via facebook e twitter in maniera molto facile.

Per gli indecisi c’e il pedometro Accupedo. Cos’è un pedometro? È un contapassi, certo, ma a cosa serve? Se amate camminare, forse vorrete tenere traccia dei vostri percorsi. Se correte, il contapassi misurerà anche la vostra corsa. I risultati possono essere condivisi con gli amici e si potrà anche ottenere un riassunto mensile della propria attività.

Se invece hai poco tempo con la app Human ti bastano solo 30 minuti. Considera i movimenti di tutti i giorni e invia una notifica ogni volta che raggiungi gli obiettivi giornalieri.

Anche per i nostri bambini esistono app che permettono loro di divertirsi e confrontarsi con gli amichetti.

Con Super Stretch yoga il grande maestro e i suoi amici animali insegnano ai bambini lo yoga , le regole basi come la respirazione ed il rilassamento . Il gioco combinato allo yoga è utile ai bambini per conoscere il loro corpo e a svilupparlo in modo armonioso

Per iniziare a muovere i primi passi di danza c’è l’app 3D BEARS con Cosmo e Ginger due orsetti spiritosissimi che faranno sicuramente divertire i tuoi piccoli, mentre per le ragazze più grandi e scatenate sul sito www.nancystudiodance.com possono ballare la salsa, la dance , l’ hip hop e la classica con le video-lezioni di Nani.Schermata 2014-03-18 a 12.45.08

 

più relax…per tutti!
2 COMMENTI
13 marzo 2014  |  Scritto da famosatoys

Come genitori vorremmo che i nostri figli ottenessero già da piccoli i loro piccoli successi.
Ci sforziamo di guidarli nella giusta direzione perché possano imparare qualcosa che poi gli possa piacere. Che si tratti di suonare il pianoforte , diventare un mago in matematica o parlare il cinese come un madrelingua…a volte offriamo così tante opzioni e attività che potrebbero esserne sopraffatti.

E se c’è qualcosa che i genitori non devono dimenticare è che i bambini hanno bisogno di essere bambini e questo implica sapersi rilassare e giocare solo per divertimento . Il gioco libero serve a liberarsi da stress e tensioni che possono derivare dalla scuola, da sport competitivi o da tensioni familiari e che possono causare insonnia, paura e ansia.

Ma come approcciare il gioco libero?

Essere vigili ma non oppressivi
Quando vostra figlia correndo cade vi guarda per vedere la vostra reazione e se voi le apparirete preoccupati lei probabilmente piangerà. I bambini, a tutte le età, imparano a interpretare e imitare le reazioni emotive dei loro genitori . Se siete ansiosi trasmetterete ansia ai vostri figli . Ecco perché è importante imparare a mantenere la calma quando ci si trova in una situazione difficile o imprevista . Se vostra figlia vi vede reagire con calma lo imparerà a sua volta.

Allontanare le emozioni negative
Sappiamo tutti che per rilassarsi bisogna cercare di sbarazzarsi di tutto ciò che sta producendo stress. Anche se è solo per un po’. Approfittate del vento…Se notate che vostro figlio è un po ‘ nervoso, ansioso o arrabbiati parlate con lui . Chiedetegli come come è andata la giornata e senza fare troppe domande invitatelo a scrivere una lista di situazioni vissute in quel giorno che non gli sono piaciute . Una volta finito , fare un aereo di carta e fatelo volare fuori dalla finestra. Un gioco, un gesto simbolico ma che può la alleggerire la giornata!

IMG_1043

Esercizi rilassanti
Da fare insieme, piccoli e grandi… sdraiarsi sul pavimento -sul prato è ancora meglio! – a pancia in su, chiudere gli occhi e fare un respiro profondo . Chiedete al vostro figlio a ricordare un paesaggio dal vostro ultimo viaggio insieme o un momento speciale che avete passato insieme . Sia che si tratti del grande albero nel cortile della nonna o la spiaggia con gabbiani sarà lui a guidarvi in una fase di relax. Insieme si può giocare a ricordare e visualizzare i colori, i suoni e il clima , mentre si mantiene la respirazione . Questo creerà non solo un bel momento di legame ma imparerà a rilassarsi da solo quando si sentirà ansioso .


Abbassare il volume

Verso sera è importante che si crei un ambiente più rilassante anche cercando di abbassare tutti il volume…quindi musica e tv ma anche tono della voce più bassi aiuteranno ad avvicinarsi in modo naturale al momento del sonno. Cenate con clama, evitate giochi rumorosi e troppo stimolanti, fate ai bambini un bagno caldo e chiudete la serata con una storia e un po’ di coccole. Il relax è assicurato…per tutti!

Crediti fotografici : Juhasonin

fai da te per bambini e ragazzi
0 COMMENTI
5 marzo 2014  |  Scritto da famosatoys

Fai da te e bricolage sono un ottimo modo di passare del tempo con i nostri figli insegnandoli ad utilzzare mani e cervello contemporaneamente!…

I lavori manuali li aiuteranno a sviluppare la loro creatività ma anche ad applicarsi affinchè un progetto riesca e un oggetto che avevano sino a quel momento immaginato prenda forma e funzioni.
In un primo momento sarete responsabile di ogni progetto , ma passo dopo passo bambini e ragazzi avranno sempre un ruolo maggiore : avere il permesso di usare le forbici adulti, per fare un centro tavola può rivelarsi una pietra miliare nel loro percorso di auto- autostima e sviluppo personale.

L’ideale è avere a disposizione alcuni attrezzi per eseguire i lavori più complessi, oltre a materiali di riciclo come bottiglie di plastica, carta, cartone, pezzetti di legno, tessuti….Il bricolage è anche un ottima occasione per iniziare a trasmettere ai bambini valori eco .

I gioielli artigianali sono sempre motivo di orgoglio per le mamme, e perle, perline, nastri colorati e ciondoli terranno impegnate le bambine per interi pomeriggi. Creare gioielli e diventato per tante da semplice passione dell’infanzia a professione nell’età adulta. E’ successo esattamente così anche alla nostra bambola Nancy!

I progetti fai da te devono essere adeguati all’età e all’esperienza dei bambini, quindi si potrebbe iniziare con piccoli oggetti decorativi fatti colorando e incollando mollette da bucato di legno da utilizzare come simpatici segnaposti per la tavola. Se avete già superato questa fase allora è il momento di intraprendere un progetto più grande!

lavoretto-topo-molletta-300x231particolare

Rinnovare la camera da letto con nuovi colori o decorare le pareti creando stickers personalizzati, trasformare un vecchio mobile con il decoupage, creare lampade in stile vintage

I vostri bambini diventeranno apprezzeranno che a fronte di uno sforzo di attenzione e disciplina avranno qualcosa realizzato completamente da loro.

Photo credit: Jim Penucci

mamma, mi prendi un cane?
0 COMMENTI
24 febbraio 2014  |  Scritto da famosatoys

Se c’è qualcosa che quasi tutti i bambini hanno in comune è il loro amore per gli animali domestici . Soprattutto cani e ancor di più se cuccioli. Se vostro figlio ve lo ha già chiesto e voi non siete sicuri sia il momento giusto, non vi preoccupate .Non siete gli unici . Per aiutarvi a prendere una decisione così importante , qui ci sono alcuni pro e contro dell’avere un cane .

CONTRO

Di chi è? Avere un cane è una responsabilità enorme . Anche se si decide di prendere ai figli un cucciolo tutto ” per loro” e anche se ci prometteranno di prendersene cura , sappiate che fondamentalmente sarete voi a farli. A proposito, abitate vicino a un parco ? Prima di dire accettare , pensateci due volte se si può e si vuole assumersi questa responsabilità .

Quanto costerà? Oltre a pensare al tempo necessario per prendersi cura del vostro nuovo animale domestico , dovreste anche pensare a quanto costerà. Si consideri cibo , vaccinazioni , cure particolari, pensione , ecc … Per ulteriori informazioni e spese di adozione , potete consultare il sito dell’ENCI, Ente Nazionale Cinofilia Italiana.

Un cane adulto o un cucciolo ? Questo dipende dall’età del bambino ma gli esperti sconsigliano l’acquisto o l’adozione di un cucciolo se avete un bambino piccolo a casa . Prendersi cura di entrambi può essere troppo faticoso da gestire . Si consiglia inoltre di avere un cane quando il bambino più piccolo di casa ha almeno 5 anni . A quell’età , potranno e vorranno aiutare a prendersi cura dell’animale . Adottare o acquistare un cane giovane è preferibile, scegliendone uno che ha già vissuto con una famiglia. E ‘ importante che il vostro nuovo cane non solo tolleri i bambini…ma li adori.

PRO

Esercizio assicurato. Pensate che vostra figlia passi troppo tempo a guardare la TV o vostro figlio non faccia abbastanza esercizio ? Una volta che avrete un cane , potrete smettere di preoccuparvi . A casa ci penserà il nuovo arrivato a farli divertire e, a seconda della loro età , a fargli fare del moto con i loro giochi e le loro passeggiate quotidiane . Se sono ancora piccoli i vostri figli approfitteranno del fine settimana per giocare e correre con il loro amico a 4 zampe. Se cani e bambini hanno qualcosa in comune è la loro inesauribile energia .

Responsabilizzare. Avere un cane permette ai bambini di sentirsi responsabili . A seconda della loro età è importante delegare alcuni compiti come l’alimentazione , la passeggiata , la pulizia, ecc … L’Associazione Americana degli Psicologi ha recentemente pubblicato un interessante studio che ha concluso che i bambini che sono responsabili di un cane tendono ad essere più compassionevoli , cooperativi e imparano prima a prendersi cura degli altri.

Valori sociali ed emozionali. Si creano legami molto forti tra i bambini ed i loro animali domestici . Un cane non solo insegnerà loro a essere responsabili ma anche ad accudire e ad amare . Il NY Times ha pubblicato un articolo di un gruppo di psicologi della University of Oregon che ha dimostrato che i bambini che hanno animali domestici tendono ad essere più socievoli e avere più autostima.

Crediti fotografici : Greg Westfall, Zolakoma

figli social…come fare?
0 COMMENTI
24 febbraio 2014  |  Scritto da famosatoys

La rivoluzione dei social media è in pieno svolgimento tanto che alcuni dei social più famosi non hanno ancora compiuto i 10 anni di attività. Tuttavia la loro portata è così grande da aver già profondamente cambiato il modo in cui comunichiamo e interagiamo. Twitter , Facebook , Tumblr , Instagram … presto tutti saremo in contatto attraverso un social. Sapete già come parlare i vostri figli dei social media?

Per i bambini nati dopo il 1980 ricevere una carta regalo di iTunes è normale così come pubblicare le immagini della festa di compleanno su Facebook o Instagram o chattare con gli amici con Whatsapp. E voi ? Sapete rapportarvi correttamente con loro anche sul lato social?

Se siete mamme e siete su Facebook , dovreste sapere che Mark Zuckerberg vi considera persone non-gradite…perche? Perchè Facebook sta perdendo ogni giorno utenti (negli Stati Uniti più di 11 milioni dal 2011) di età inferiore a 24 anni. Il motivo? Troppe mamme su Facebook , che oltretutto mettono in discussione la tutela della privacy di questo social . Questo potrebbe minare la grande potenza di Facebook che deriva dalla quantità di informazioni che ormai ha a disposizione sui suoi utenti e che sono un’importante fonte di analisi di mercato per le aziende che investono in pubblicità on line.

Forse avete già pensato di “spiare” il profilo Fb di vostro figlio per sapere cosa sta facendo o con chi è in contatto. Sebbene la sicurezza dei minori su Internet sia una questione fondamentale , ricordate che questo è un passo che non vi permetterà di tornare indietro. Dal quel momento i vostri figli sapranno che ci siete anche voi e potrebbero cercate di eludere il vostro “controllo” utilizzando altri profili o addirittura altri social di cui voi non sapete neanche l’esistenza.

Un discorso aperto, faccia a faccia, è probabilmente la mossa migliore , ma se decidete comunque di monitorare l’ attività online dei vostri figli dovreste creare un profilo su Facebook e chiedere ai vostri amici di aiutarvi chiedendo loro l’amicizia. Potrebbero aiutarvi anche gli insegnanti che spesso sono in contatto con i vostri figli per comunicazioni inerenti la scuola.

In ogni caso è bene sottostare a delle regole non scritte ma fondamentali se si vuole stare su FB: non metter troppi post, non condividere catene di sant’antonio, non allegare meme o poke e soprattutto non pubblicare messaggi privati nella sezione notizie. La sezione notizie infatti è pubblica e tutti potrebbero leggere quello che scrivete.

La questione dell’immagine on-line è molto delicata per ragazzini e adolescenti che hanno personalità ancora fragili. Non raccontate fatti che potrebbero essere imbarazzanti per i vostri figli , i loro amici potrebbero trovarlo divertente ma loro sicuramente no.

Se alla fine accettano la vostra richiesta di amicizia dovreste evitare di chiedere l’amicizia di tutti i loro amici così come di mettere il “like” a tutte le foto che hanno pubblicato perché potrebbe sembrare uno “stalking” meterno.

Se i vostri figli non sono o non sono più su FB, probabilmente avranno un profilo su Instagram, Pintarest o su Twitter. Farsi seguire su questi due social sarà per voi molto più complesso….dovrete essere veloci, spiritose, e con un talento pe la fotografia…insomma dovrete essere mamme “cool”!

Photo credit : mkhmarketing, Clintus McGintus

i giochi “responsabili” fanno crescere i piccoli (e i grandi)
0 COMMENTI
31 gennaio 2014  |  Scritto da famosatoys

Un giocattolo comincia ad essere “responsabile” quando è ancora un’idea, un progetto pieno di entusiasmo e voglia di diventare una realtà , perché deve necessariamente essere un divertimento pur mantenendo le qualità educative e l’appeal nei bambini.

Una volta immaginata la parte visiva del progetto bisogna pensare a come il giocattolo responsabile potrà sviluppare e promuovere valori positivi come la tolleranza, la solidarietà e l’amicizia oltre che dare l’opportunità ai bambini di esplorare tutte le opportunità educative del gioco stesso.

Se volete sapere tutto ciò che riguarda il valore educativo dei giocattoli di Famosa sul blog abbiamo approfondito alcuni temi , ma è anche possibile visitare famosa.es dove di ogni giocattolo vengono illustrati i valori educativi.

Anche se i giocattoli sono cose da bambini , il rapporto che essi stabiliscono con i nostri figli è importantissimo e produttori, negozianti e genitori dovrebbero sempre interessarsene. Il giocattolo responsabile dovrebbe promuovere l’attenzione alla salute fisica , mentale ed emotiva e i designer di Famosa sono sempre molto attenti a questi temi.
Inoltre un giocattolo responsabile dovrebbe essere rispettoso delle persone e dell’ambiente e essere prodotto in modo etico e responsabile .

Queste affermazioni sono alla base del lavoro che fanno ogni giorno chi progetta le bambole Nancy , PinyPon, i giochi Feber e tutti i giocattoli Famosa che fanno già parte della nostra vita , un lavoro che tutti i giorni vuole migliorare e innovarsi perché il pubblico dei bambini è il più esigente nel mondo .

Famosa è membra dell’ Associazione Spagnola Produttori di Giocattoli( AEFJ ) ed ha firmato il Codice di Buona Condotta CITI ( International Council of Toy Industries ) e partecipa attivamente al CITI CARE ( Caring , Consapevolezza , responsabile , etica ) per la produzione etica e il monitoraggio della catena di fornitura in Asia . E ‘anche aderente al Codice Deontologico per la pubblicità , in vigore dal 1993 .

Schermata 2014-01-31 a 14.58.11

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=yoW2RSdnda8

Tuttavia, abbiamo voluto andare oltre e da dicembre, 2012 aderiamo al UN World Pact . Durante il 2013 abbiamo lanciato importanti progetti interni di sensibilizzazione come il Protocollo per un linguaggio anti-sessista o politiche di attenzione verso rischi professionali e numerosi progetti di contenuto sociale .

Ed anche grazie a voi, che scegliete i giocattoli Famosa, che abbiamo reso possibile che sempre più bambini abbiano giochi sicuri, etici e responsabili.

CATEGORIAS: TEMPO LIBERO  |  TAGS:  , , ,
miti e luoghi comuni sull’alimentazione
0 COMMENTI
17 gennaio 2014  |  Scritto da famosatoys

È vero che mangiare carote migliora la vista ? Cosa sono gli antiossidanti e gli omega 3 ? Dovremmo evitare cibi geneticamente modificati? Con così tante informazioni è facile sentirsi sopraffatti da tutti i suggerimenti e consigli che riceviamo quotidianamente . Ci sono così tanti miti legati al cibo che diventa difficile conoscere la verità su quello che mangiamo noi e i nostri figli . Quello che dobbiamo sapere è che le abitudini alimentari che si acquisiscono durante i primi tre anni possono durare tutta la vita . Ecco perché è così importante impostare le regole per una sana alimentazione e cominciare a sfatare alcuni miti .

Il mito di Popeye .
Gli spinaci danno forza ma non così tanto come si crede . Quando il chimico tedesco Erik von Wolf pubblicò le sue scoperte fece un errore attribuendo agli spinaci 10 volte più ferro di quanto ne avessero in realtà. Popeye ha fatto il resto e anche se il suo errore è stato poi rettificato si sa che spinaci insieme a vongole , cereali integrali e  carne contengono il ferro di cui nostro corpo ha bisogno .

La verità sugli Omega 3
Un recente studio pubblicato dal Journal of American Medical Association ( JAMA ) , ha dimostrato che ingerire quantità supplementari di omega 3 non riduce il rischio di malattie cardiache . Quello che lo studio consiglia per avere un cuore sano è combinare l’assunzione di acidi grassi direttamente dalle loro fonti naturali almeno due volte a settimana ( salmone o sardine ) , con tanta acqua , frutta e verdura e naturalmente esercizio fisico.

Le carote fanno bene alla vista
Le carote sono antiossidanti naturali e contengono una dose elevata di vitamina A , che è utile per mantenere la vista sana . Ma ci sono altri alimenti che sono ricchi di vitamina A come il latte , asparagi e albicocche .

mirtillo 8314_img_4510_img_17_ V- macrocarpon-JPG_resize-900x600-JPG_resize-900x600

I mirtilli aiutano la memoria
I mirtilli sono conosciuti per il loro alto livello di antiossidanti ma le proprietà miracolose che gli vengono attribuite sono a volte esagerate . Tant’è che la quantità di antiossidanti in altri frutti , come l’uva , è uguale o anche maggiore . Secondo Scientific American comunque i mirtilli ricchi di flavonoidi migliorano le funzioni della memoria e cognitive .

Alimenti geneticamente modificati
E ‘ praticamente impossibile evitare di mangiare alimenti geneticamente modificati , ma è importante essere informati in quanto consumatori e iniziare ad attuare piccoli cambiamenti che potranno in futuro fare una grande differenza . Evitare cibi elaborati e cercare di acquistare direttamente dai produttori o al vostro mercato locale . Se si mangia carne , assicuratevi che gli animali siano stati nutriti con erba.
Molto utile è anche conoscere la normativa che regola la commercializzazione di alimenti con OGM.

Ricordate che i vostri bambini imitano quello che vedono a casa . Se vedono che mangiate molta verdure e frutta , se vi vedono bere molta acqua e rispettare una dieta equilibrata molto probabilmente lo faranno anch’essi da grandi

CATEGORIAS: TEMPO LIBERO  |  TAGS:  , , , , ,
abbiamo scelto il regalo giusto?
0 COMMENTI
9 gennaio 2014  |  Scritto da famosatoys

A Natale, quest’anno come gli altri anni i nostri bambini avranno ricevuto e avranno a loro volta fatto molti regali, il più delle volte scelti da noi adulti.
Ma abbiamo scelto bene i regali? Abbiamo pensato a chi erano destinati e valutato se erano o meno appropriati?
Ecco, per le prossime volte, le considerazioni da fare nella scelta di un gioco da regalare ai più piccoli.

Abilità manuali.
Le nostre prime azioni riflesse sono legate al tatto affinché in futuro si possa imparare ad usare le mani per compiti complessi che richiedono destrezza . Durante i primi mesi di vita , Nenuco Baby è la bambola ideale il corretto sviluppo del bambino. Dai due anni i piccoli potranno iniziare a giocare con altre bambole Nenuco , che offrono un ampia gamma di possibilità , dalle bambole  più semplici solo da accudire ai modelli da vestire, pettinare o cullare.

Linguaggio e socialità.
La tappa successiva della crescita è la socializzazione e il gioco di ruolo . Socializzare è una parte essenziale dello sviluppo di un essere umano e bambole e peluches continueranno a essere il gioco preferito, quello da portare sempre con se , l’oggetto transazionale. Dai tre anni i bambini ci coinvolgeranno nella creazione di storie e avventure e i loro giochi ideali saranno bambole come Nancy o Pinypon che attraverso diversi modelli, accessori e playset da la possibilità di ambientare storie sempre diverse.

Immaginazione, creatività e stimolazione sensoriale.
I bambini hanno sempre bisogno di essere stimolati e aiutati a crescere attraverso il gioco. Nancy e Nenuco svolgono un ruolo essenziale grazie alla grande gamma di accessori che consentono di arricchire il gioco con nuove situazioni. E ‘importante che i nostri figli aumentino la complessità dei loro giochi e il numero di elementi coinvolti. In questo modo l’immaginazione è sempre al lavoro pronta a nuovi stimoli e a sfide positive.

Sviluppo motorio e di coordinamento.
Mens sana in corpore sano è vero oggi come nell’antica Roma , infatti i giocattoli che sviluppano capacità fisiche e motorie , promuovendo uno stile di vita sano , sono sempre presenti in tutti gli asili nido e nelle scuole d’infanzia .
Le casette Feber sono ottime per il giardino ma ideale anche per la creazione uno specialissimo angolo giochi nella camera dei bambini che si divertiranno a fare giochi di imitazione socializzazione mentre con i primi cavalcabili, i tricicli e i giochi da esterno si svilupperanno coordinazione e agilità.

Apprendimento e la sperimentazione.
Gli psicologi concordano che anche nell’ambito del gioco il metodo della sperimentazione è quello che meglio di tutti permette ai bambini di fare le loro più grandi scoperte . I giochi Famosa sono pensati e creati seguendo questa filosofia che permette ai bambini di giocare , sperimentare e scoprire da soli come funzionano le cose e le relazioni umane .

Pazienza e attenzione.
Sarebbe impossibile acquisire nuove competenze conoscenze senza le doti di pazienza e attenzione. Inventare una storia, coinvolgere amici nel gioco o fare giochi di squadra sono attività che richiedono strategia e capacità di confrontarsi con gli altri rispettando esigenze, attitudini e tempi altrui.

Coordinazione visiva e competenze tecnologiche.
Oggi è indispensabile un’ alfabetizzazione tecnologica per i il futuro dei nostri figli come lo era una volta sapere leggere e scrivere. Infatti l’abilità con i media e con gli apparecchi tecnologici è essenziale. E’ orma assodato che l’utilizzo di tablet favorisce le capacità di coordinazione occhio-mano , stimolando al contempo le capacità percettive e di reazione .