Español
English
Italiano
collaborazione tra scuola e famiglia
0 COMMENTI
22 ottobre 2014  |  Scritto da famosatoys

Un’educazione efficace dei giovani è il risultato di un’azione coordinata tra famiglia e scuola, nell’ottica della condivisione di principi e obiettivi, evitando quei conflitti che hanno sempre gravi conseguenze sull’efficacia del processo formativo.
Per questo motivo, la comunicazione tra scuola e famiglia è fondamentale per l’educazione dei bambini.
Uno studio pubblicato dalla NEA (National Education Association) mostra che quando i genitori sono interessati alla vita quotidiana dei figli a scuola migliora la qualità, l’atteggiamento e lo stato emotivo dei bambini.

La cosa principale è capire che l’educazione comincia a casa.

Ecco 8 spunti per riflettere sull’argomento

LEGGERE CON I PROPRI FIGLI
La lettura ad alta voce ai bambini è fondamentale “, ha detto la Commissione per il Dipartimento di lettura della Pubblica Istruzione USA nel 1985. Appassionare alla lettura è l’unico modo per coinvolgere i bambini in questa attività. Dedicare loro parte del tempo alla lettura di qualsiasi libro migliorerà anche la scrittura e favorirà lo sviluppo di una mente critica.

school-kids-library-teacher

CONOSCERE LE INSEGNANTI
Conoscere il corpo docente è il primo passo per un maggiore coinvolgimento scolastico.
E se il bambino prende brutti voti fissare un colloquio con le maestre per cercare di capire qual è l’atteggiamento corretto da assumere per migliorare il rendimento scolastico.

INCORAGGIARE I RAPPORTI EXTRA SCOLASTICI
Per insegnare ai bambini il rispetto per gli altri, la generosità e l’amicizia bisogna incoraggiarli ai rapporti sociali.
Fate in modo di organizzare momenti di ritrovo con i compagni di classe. Voi potrete conoscere meglio i bambini che trascorrono molto tempo con i vostri figli e loro aumenteranno la voglia di lavorare in team.

PARTECIPARE ALLE RIUNIONI SCOLASTICHE
Trovarsi con gli altri genitori e confrontarsi su ciò che accade a scuola è un buon modo per essere informati su quanto succede.
Alle volte è utile anche per poter risolvere delle problematiche inerenti ad atteggiamenti e comportamenti non adeguati sia degli insegnanti che dei nostri figli.

PARTECIPARE ALLE ATTIVITA’ PROPOSTE DALLA SCUOLA
Partecipate alle gite o alle iniziative proposte dalla scuola, anche se vostro figlio non sembra molto interessato.
Se i ragazzi vedono che la famiglia mostra interesse alle attività , loro apprezzeranno e questo contribuirà ad avere un buon ricordo della scuola.

MIGLIORARE L’APPRENDIMENTO A CASA
L’apprendimento non è necessariamente legato al libro di studio. Ci sono molti modi per insegnare concetti al vostro bambino. A casa, per esempio, è possibile cucinare una torta e insegnare la matematica di base attraverso misurazioni degli ingredienti. Visitare musei o guardare un film educativo può essere utile. La chiave è comunicare che l’apprendimento è divertente e lo si può fare in molti modi, non soltanto andando a scuola.

DARE VALORE ALLA CULTURA
Trasmettere l’idea che l’apprendimento è un’avventura per tutta la vita e che non finisce quando finisce la scuola. Per fare questo dovete spiegare come ogni giorno si imparano cose nuove, pur non andando a scuola.

RENDERLO RESPONSABILE A CASA
Coinvolgere i bambini nei piccoli lavori domestici e renderli il più possibile autonomi per la cura di sé e delle proprie cose è il primo passo per fare in modo che lo diventi anche per i compiti scolastici. Se il bambino non è ordinato a casa, non lo sarà neanche a scuola.Valorizzando i successi senza criticare gli errori si aiutano i bambini a trovare la loro strada e ne trarranno beneficio anche per lo studio.

CATEGORIAS: KIDS & TIC's  |  TAGS: 
ARTICOLI CORRELATI
l’importanza delle fiabe
le 5 domande sulla scuola da fare tutti i giorni ai figli
sbagliando si impara
LASCIA UN COMMENTO
*Nome:
*Email:
Sito web (facoltativo):
Commento:

COMMENTI (0)