Español
English
Italiano
libri viaggianti
0 COMMENTI
17 giugno 2014  |  Scritto da famosatoys

Le biblioteche mobili sono biblioteche pubbliche che offrono gli stessi servizi delle tradizionali biblioteche , ma invece di essere in un edificio sono su ruote. In questo modo, si possono raggiungere le zone rurali o piccoli paesi che hanno librerie piccole o ne sono del tutto prive. Sotto forma di autobus queste librerie offrono libri, materiali multimediali, riviste e, in alcuni casi, l’accesso a Internet. In alcuni casi è anche possibile prenotare i tuoi libri per telefono o e-mail in modo che la biblioteca mobile ti porti il tuo libro preferito al giro successivo.

Si sa dell’esistenza di biblioteche mobili che risalgono alla fine del 1800, ma è stato il bibliotecario Mary L. Titcomb, che ha deciso di organizzare, in collaborazione con il sindaco della contea di Washington la Free Library, una carrozza trainata da cavalli con all’interno 200 libri e così è stato sino a 10 anni dopo quando la carrozza è stata sostituita da un veicolo a motore. Oggi, ci sono migliaia di bookmobiles che raggiungono i luoghi più remoti della terra per bambini che così potranno avere accesso ai libri e alla lettura.

Come per le biblioteche tradizionali, l’obiettivo è promuovere l’importanza della lettura, ma le biblioteche mobili raccontano già da se tante storie e aneddoti come quello che dice che in Spagna durante la guerra civile invece di una carrozza trainata da cavalli, la biblioteca mobile era un camion corrazzato per resistere ai proiettili con obiettivo principale di confortare l’umore dei giovani uomini in battaglia con la lettura. Quando ha finito il suo servizio, il camion è stato utilizzato per aiutare intellettuali e scrittori in esilio in Francia.

Oltre a questo aneddoto, ci sono state diverse iniziative di privati degne di nota. Come il progetto avviato da insegnante in pensione Antonio La Cava che con il suo BiblioMotocarro ha iniziato a viaggiare attraverso minuscoli paesi del sud Italia, proponendo a bambini gli otto ei dodici uma selezione di oltre 700 titoli di letteratura per l’infanzia.

In Spagna, José Antonio Portales percorre kilometri e kilometri alla guida di un autobus pieno di libri e di speranza. Grazie a lui infatti, bambini in situazioni economiche svantaggiate scoprono tutti i giorni il piacere della lettura, entrando in un universo magico pieno di storie e fantasia.

Sembra strano che in un mondo di apps, tablet e internet, la vasta rete di biblioteche mobili, soprattutto dedicate ai bambini e agli insegnanti sia in rapida crescita. Oltre al prestito di libri, vengono spesso organizzate attività ludiche, concorsi di disegno, incontri di lettura e mostre.

Le biblioteche mobili possono essere un modo divertente per le famiglie che decidono di trascorrere la loro estate in luoghi isolati e vogliono continuare a leggere. La biblioteca insegna inoltre ai piccoli lettori a rispettare gli oggetti, ad aspettare il proprio turno e a scegliere Oltre ad essere una divertente attività di famiglia, si insegna ai bambini a imparare ad aspettare, valorizzare ciò che hanno e lasciare che la loro immaginazione vaghi liberamente.

Un romanzo molto divertente racconta di un’illustre lettrice che ha scoperto la lettura di quegli oggetti strani che sono i libri e che non può più farne a meno e cerca di trasmettere il virus a chiunque incontri sul suo cammino: La sovrana lettrice di Alan Bennet.

CATEGORIAS: KIDS & TIC's, TEMPO LIBERO  |  TAGS: , , , ,
ARTICOLI CORRELATI
l’importanza delle fiabe
le 5 domande sulla scuola da fare tutti i giorni ai figli
sbagliando si impara
LASCIA UN COMMENTO
*Nome:
*Email:
Sito web (facoltativo):
Commento:

COMMENTI (0)