Español
English
Italiano
Tag: apps
6 motivi per insegnare la musica ai bambini
0 COMMENTI
15 settembre 2014  |  Scritto da famosatoys

I vostri figli rimangono affascinati all’ ascolto della musica? Beh, non escludete la possibilità di avere un futuro pianista, chitarrista o un batterista a casa. La musica offre molti vantaggi ai bambini e non solo per coloro la ascoltano. Secondo Antonio Abreu, fondatore di El Sistema, una fondazione per la promozione sociale dell’infanzia e della gioventù attraverso un percorso innovativo di didattica musicale, la musica ha effetti positivi a lungo termine. È certo che i bambini e i ragazzi che studiano musica per anni, anche quando non diventano concertisti professionisti, sviluppano maggiori abilità logiche e linguistiche, hanno meno difficoltà di socializzazione e, in generale, godono di un maggior benessere psicologico.

Questo articolo vi suggerisce 6 buoni motivi per cominciare a pensarci:

Migliora il rendimento scolastico
l’esperto musicale Meredith Levand: “Gli studi mostrano una relazione diretta tra la formazione musicale e il rendimento scolastico.” Questo perché l’apprendimento della musica migliora il funzionamento cognitivo del cervello. “Quando si impara a suonare uno strumento, le altre parti del nostro cervello, legate alla lettura, alla matematica e alle emozioni vengono stimolate”. Inoltre, è un’ottimo esercizio per la memoria.

Aiuta la socializzazione
Andare a lezione di strumento o far parte di un’orchestra o di un coro, migliora la socializzazione. “I bambini che si trovano in un gruppo musicale imparano ad essere parte di un gruppo e ad apprezzare i vantaggi del lavoro di squadra, mentre sviluppano le loro abilità di leadership e disciplina”, dice Eduardo Marturet, direttore della Miami Symphony Orchestra e coordinatore del programma MISO per giovani artisti nel sud della Florida.

Migliora l’autostima
Credere in se stessi è la chiave per migliorare la propria vita. Se i vostri figli imparano a suonare uno strumento musicale, questo li aiuterà a gestire i loro successi e loro frustrazioni. “Se i vostri figli si sentono in grado di fare qualcosa per conto proprio e di migliorare di giorno in giorno, la loro autostima crescerà”, dice l’insegnante di musica e musicista jazz Elizabeth Dotson-Westphalen.

Educa alla pazienza
Viviamo in un mondo in cui ci si è abituati ad ottenere ciò che si vuole quasi istantaneamente grazie a Internet e questo rende sia bambini che adulti sempre più impazienti. Per imparare ad essere più pazienti imparare a suonare uno strumento può essere una buona soluzione. Li aiuterà a mantenere la concentrazione, miglioreranno le proprie capacità di osservazione e capiranno l’importanza di fare sforzi per realizzare qualcosa. D’altra parte, giocando con altri bambini, devono aspettare il loro turno e rispettare le regole fondamentali di comportamento.

Schermata 2014-09-15 a 11.57.52

Riduce lo stress
Proprio come gli adulti, i bambini hanno bisogno di staccare dalla routine quotidiana. In questo senso, la musica può essere un modo meraviglioso di “allontanarsi”. Michael Jolkovski, uno psicologo specializzato in musicisti, ritiene che “in confronto ad attività come guardare la TV o navigare in Internet, la musica aiuta i bambini a sentirsi vivi, offrendo loro energia e ottimismo, i bambini inoltre attraverso la musica scoprono se stessi. ”

Insegna la disciplina
Per imparare a suonare uno strumento, andare a lezione non è sufficiente. C’è bisogno di praticare a casa. Questo richiede disciplina, un valore aggiunto che aiuterà i vostri figli ad organizzare meglio le loro giornate e che può essere la chiave per affrontare le sfide che incontreranno in futuro. In poche parole, la musica è un continuo processo di apprendimento.

Che strumento dovrebbero imparare a suonare i miei figli?
Quando si tratta di scegliere quale strumento studiare, lasciate che siano i vostri figli a decidere. Ricordatevi di parlarne con loro e motivarli prima iniziare i corsi.
Se adorano la musica, ma non hanno voglia di studiare uno strumento, la cosa migliore da fare è stimolare il loro interesse. Le nuove tecnologie potrebbero essere di grande aiuto. Ci sono molte app musicali come Toca Band, Musica Monster Pro, Toc & Roll, Little Fox Music Box e anche alcune apps gratuite come, Melody Street HD e Piano Magic che potrebbero suscitare il loro interesse.

I vostri figli studiano già uno strumento? Credete che abbiano un talento particolare?

CATEGORIAS: KIDS & TIC's  |  TAGS:  , , , , ,
le migliori letture dell’estate
0 COMMENTI
6 agosto 2014  |  Scritto da famosatoys

I bambini amano la spiaggia. Tuttavia, quando il sole è troppo forte o dopo pranzo o quando l’acqua è troppo fredda stare in spiaggia potrebbe diventare difficile. Utilizzate questi momenti per coltivare la loro passione per la lettura.

Ecco qualche consiglio per farli stare tranquilli a godersi le migliori letture sia su libri che su tablet. Spesso se i bambini vedono voi leggere lo vorranno fare, ma se non funziona dovrete motivarli: ecco come fare.

Il Tablet, il tuo migliore alleato

Ci sono un sacco di applicazioni educative che hanno storie interattive che risveglieranno nei bambini il loro interesse per la lettura. Ve ne proponiamo alcune:

Joy Tales

Una collezione di 7 storie originali: ogni storia ha un obiettivo educativo per il tuo piccolo!
con spiegazioni del pediatra sugli obiettivi della fiaba. Testi disponibili in italiano, inglese, tedesco, francese, spagnolo, portoghese, russo, cinese e giapponese

Buona notte, Dadà!

Una bellissima app per i bimbi dai tre anni… suoni coinvolgenti e grafiche tutte da scoprire.
Perché i Dadà sono simpatici, divertenti, colorati, luminosi, rassicuranti! Sono proprio gli amici della notte!

Schermata 2014-07-22 a 17.48.49

PINOCCHIO

Le avventure del burattino più famoso del mondo in un’app ad alto tasso di interattività. Selezionato da Apple in varie categorie in numerosi paesi. E soprattutto, ricoperto di giudizi entusiastici da parte dei bambini!

Scegliere libri appropriati all’età

Se i vostri figli stanno iniziando a leggere, il miglior consiglio è quello di leggere ad alta voce insieme a loro. Guardate anche le illustrazioni e commentatele, interpretate la storia dando diverse voci ai personaggi Non dimenticate di fargli delle domande circa la trama.

I migliori libri per questa età sono quelli che hanno queste caratteristiche: una trama semplice e valori educativi, una lunghezza breve, illustrazioni colorate. Ecco due nostre scelte:

Cacca pupù

OH-oh!

Alcuni bambini, una volta che imparano a leggere da soli abbandonano i libri perché erroneamente ritengono che non serva più. Aiutateli a scoprire nuovi autori, ai bambini più grandi proponete libri di avventura o di mistero , piuttosto che i classici della letteratura con storie epiche come L’isola del Tesoro o Moby Dick, che troverete sicuramente anche in versione e-book. Se cercate storie più brevi provate le collane di racconti e le fiabe.
Lasciate che siano loro a scegliere cosa leggere ma sappiateli consigliare circa le letture più adatte alla loro età e al tempo che avranno a disposizione.

CATEGORIAS: KIDS & TIC's  |  TAGS:  , , , ,
cellulari ai bambini. si o no?
0 COMMENTI
8 luglio 2014  |  Scritto da famosatoys

Probabilmente i vostri figli vi hanno già chiesto il cellulare. Ma quando si tratta di decidere se ne hanno davvero bisogno si può aprire un acceso dibattito. Genitori, insegnanti e ragazzi hanno ognuno un proprio punto di vista sull’argomento. 6 bambini su 10 bambini di età compresa tra 10 e 15 hanno un telefono cellulare. Ma sono utili per i nostri figli? Abbiamo analizzato i principali vantaggi e svantaggi dell’utilizzo degli smartphone dati ai ragazzini.

comunicazione

La maggior parte dei genitori pensa che l’utilizzo del cellulare da parte dei bambini sia un ottimo strumento per la comunicazione. Se i figli sono fuori casa (in un campo estivo, in gita scolastica, ecc) o in caso di emergenza, questi genitori si sentono confortati dal fatto che possono chiamare i loro figli e viceversa, semplicemente facendo il numero.

Diversi studi però dimostrano che i giovani possessori di cellulari non li usano per essere in contatto con la loro famiglia. Lo smartphone serve loro per scattare foto, inviare messaggi, ascoltare musica, navigare in Internet, guardare video ed avere accesso ai social network. Questo utilizzo è quello che li espone maggiormente al rischio di sexting, bullismo e limitare la loro reale interazione con gli amici.

Gli smarthpone hanno il vantaggio di integrare i ragazzini in gruppi sociali. Se vostro figlio è un pre-adolescente vorrà utilizzare WhatsApp per poter essere sempre in contatto con i suoi amici. Se il suo cellulare non è abilitato all’utilizzao di queste app probabilmente si sentirà esclusi e rimmarrà tagliato fuori da progetti e attività di gruppo.

Gli esperti ritengono che, anche se le nuove tecnologie hanno vantaggi quando si tratta di socializzare, non possono mai essere sostitutive alle relazioni interpersonali. Biviana Delgado psicologa clinica della British School Montessori dice che: “se i minori utilizzano gli smartphone troppo a lungo avranno nel difficoltà a interagire faccia a faccia con i loro coetanei o perderanno l’abitudine a farlo.

Del resto sono ancora molti i genitori credono che i bambini dovrebbero essere fuori a giocare e godersi l’aria fresca invece di essere incollati ai loro telefoni. Inoltre, imparare a comunicare e ad ascoltare dovrebbe essere insegnato a casa.

Altri genitori decidono di dare ai loro figli i telefoni cellulari per poterli lasciare soli. Teresa Belton, ricercatore presso l’East Anglia Education and Learning Centre crede che questo sia un grande errore perché delega a uno strumento la funzione di responsabilità che dovrebbero invece avere sia ragazzi che genitori.

apprendimento

Gli smartphone sono una finestra sul mondo dell’informazione, e se usati correttamente, possono aiutare i bambini a massimizzare le loro capacità e competenze. In realtà l’UNESCO ha istituito un evento annuale chiamato Mobile Learning Week dove le nuove tecnologie vengono analizzate associate a metodi e nuovi processi di apprendimento.

Spesso i telefoni cellulari sono una distrazione che interferisce con studi o sonno. Secondo un recente studio, tre ragazzi su quattro sotto i 18 anni non spengono il loro telefono durante lo studio o di notte.

Insegnanti e personale scolastico stanno cercando di vietare l’uso di telefoni cellulari in classe a causa dei recenti casi di cyber bullismo e molestie. Secondo il rapporto su “Giovani e violenza” per conto della Fondazione Pfizer 11,6% degli adolescenti tra i 12 ei 18 anni ha subito violenze psicologiche via internet e 8,1% attraverso l’uso di telefoni cellulari.

Cosa fare se i nostri figli vogliono un telefono cellulare?

Valutate attentamente se i vostri figli hanno bisogno di un telefono cellulare.

Non fatevi mettere sotto pressione quando dovete decidere.

Ricordate ai vostri figli che il telefono, così come quello che ci fanno sarà sotto la loro responsabilità.

Ricordate ai vostri figli che il telefono non è un giocattolo e informateli dei danni di un uso prolungato.

Cosa ne pensate? Siete a favore o contro l’utilizzo di cellulari da parte dei bambini?

Crediti fotografici: Alamy /Dinuraj K

CATEGORIE: Bambini & di TIC | TAGS: apps, il bullismo, cellulari, la famiglia, la crescita, l’apprendimento, coetanei, responsabilità, sexting, smartphone, la pressione sociale, consigli, insieme

le migliori apps per futuri artisti
0 COMMENTI
7 maggio 2014  |  Scritto da famosatoys

Da genitori ci impegnamo a motivare i nostri figli a scoprire le loro attitudini . Ci sono bambini che sono interessati alla matematica , alla natura e alla scienza , mentre altri sono più inclini verso le arti. Sia che si tratti di cucinare che di fare attività artistica o di suonare il pianoforte , ci sono tante apps create per futuri artisti . Ecco la nostra lista delle 15 migliori applicazioni che aiuteranno i più piccoli a sviluppare i loro talenti naturali .

Per i futuri scrittori , registi e drammaturghi

CREATIVIUM Questa versione virtuale interattiva del teatro dei burattini è coinvolgente e divertente . L’applicazione permetterà ai vostri bambini di scrivere le proprie opere teatrali , creando scenari e scegliendo i propri personaggi . Per i bambini dai 2 anni in su.

STORY BOOK MAKER una divertente applicazione che permette ai bambini dai 4 anni in su di creare un libro con le proprie immagini , testi e musica . La app comprende una galleria di immagini, suoni e una gallery con i libri creati da altri bambini .

COOKIE NEXT DOOR per gli amanti dei fumetti , questa applicazione gratuita permetterà ai vostri bambini di creare i propri fumetti con personaggi, suoni e strutture narrative . Una volta terminato il fumetto i bambini potranno la loro striscia a parenti e amici . Per i bambini sopra i 4 .

Toontastic Per i bambini di oltre 4 anni . Questa applicazione gratuita li aiuterà a diventare grandi narratori . Impareranno rapidamente i concetti di struttura narrativa .

Per futuri pittori e illustratori

Sophie’s Drawings Per i bambini tra i 2 ei 7 anni . Questa applicazione aiuta a imparare a disegnare . Con la magica matita di Sophie , cominceranno con disegni semplici per poi aumentare la difficoltà. Una volta che completano un’opera d’arte una sorpresa attende. Provare l’applicazione gratuita prima di scaricare la versione completa .

IMMAGINATION BOX Questa applicazione è piena di idee e progetti creativi così che i bambini possano sviluppare i loro talenti . Disegno pittura, scultura , arti e mestieri … Per i bambini oltre 4 .

FRENCHIE DRAWS giochi e attività che promuovono il coordinamento quando si tratta di creare . Si richiede attenzione al dettaglio e concentrazione . Questa applicazione è per i bambini di 4 e oltre .

SENDY: STEAM PAINT KIDS ART
questa grande applicazione sviluppa dei vostri la creatività attraverso l’arte , il colore e la scrittura . Con SENDY: STEAM PAINT KIDS ART i vostri bambini potranno inviare il loro lavoro finito tramite e-mail . Per i bambini dai 4 anni .

Per futuri chef

PIZZA FACTORY FOR KIDS dicono che piccoli chef amano la cottura della pizza . Questa applicazione consente loro di scegliere il tipo di crosta , posizionare gli ingredienti e cuocere in forno virtuale. Dopo averne fatte un po’ vostro figlio sarà in grado di fare una vera pizza . Per i bambini dai 4 anni.

COOKING WITH KIDS, GREAT BRITISH CHEFS
Questa applicazione gratuita comprende più di 100 ricette divertenti e deliziose per i bambini . Con video , istruzioni e consigli dai migliori chef in Inghilterra . Per i bambini dai 4 anni.

KIDECOOK Per i bambini dai 4 anni questa applicazione permette loro di pesare gli ingredienti virtuali, mescolare e cuocere . Inoltre è dotato di ricette vere e proprie che potranno realizzare con la vostra supervisione.

Per i musicisti e compositori futuri

Little Fox Music Box
Questa applicazione è stata creata per i giovani musicisti di età compresa tra 2 e 6 anni. Esso comprende karaoke , popolari canzoni per bambini e le diverse versioni . Vogliono creare la propria musica? Questa applicazione ha un’orchestra completo di strumenti virtuali .

KINDER BACH Se il piccolo ama suonare il pianoforte questa applicazione include semplici lezioni , esercitazioni e giochi virtuali . Vincitore del Golden App Award , è gratuito ed è stato creato per i bambini dai 4 anni.

DR . SEUSS BAND questo grande gioco musicale insegnerà ai piccoli musicisti come distinguere gli strumenti e suoni . Dai creatori di Dr. Seuss , questa applicazione include 3 livelli di difficoltà . Vincitore del Editor´s Choice Award è raccomandato per i bambini dai 4 anni.

BLOOM HD Creato dal musicista , compositore e produttore Brian Eno , questa applicazione crea una connessione tra musica e arte . Per i bambini sopra i 4 .

Siamo sicuri che conoscete altre applicazioni che aiutano i piccoli a sviluppare i loro talenti naturali . Parlatecene !

Crediti fotografici : Rolands Lakis / Jim Pennucci

le apps per bebè e neogenitori
0 COMMENTI
17 aprile 2014  |  Scritto da famosatoys

La app che vengono pubblicate sono davvero tantissime ed è difficile capire quali sono davvero valide. Certo è che se nessuna è indispensabile, alcune sono sicuramente risorse utili e soprattutto portata di mano. Abbiamo trovato alcune applicazioni per neonati e per i nuovi genitori che sono non solo utili e divertenti ma anche molto istruttive .

APPS PER BAMBINI

Cute baby flash cards

Una app pensata per i tuoi piccolini. L’app è adatta per bambini dai 6 mesi ai 3 anni. Ogni carta è pensata coinvolgere i tuoi bambini in modo divertente affinche giochino e imparino i nomi degli animali, i colori ecc..Loro semplicemente adoreranno guardarle e ascoltarle ancora ed ancora.

Toddler Flash Cards

E ‘ simile alla precedente , ma creata dai genitori per aiutare mamme e papà per intrattenere i vostri bambini , incoraggiare l’apprendimento . Questa applicazione include diverse categorie : colori, lettere , forme e numeri . Ciascuno contiene giochi con nomi di animali , cibi , oggetti e concetti più avanzati come l’alfabeto .

Parlaimpara

L’app “Parlaimpara” propone un simpatico approccio a lettere, numeri, forme, colori ed altro ancora. Nella versione gratuita offre filastrocche e quiz per la memorizzazione delle vocali. Nella versione a pagamento tanti altri contenuti.

Happi Papi: I Pirati

Una divertentissima avventura alla ricerca del tesoro.I bambini devono usare il potere delle parole per raggiungere la cassa del tesoro, risolvere divertenti giochi logici per sbloccare gli strumenti e trovare i pezzi del puzzle finale.

APPS PER NEO-GENITORI

Bambino Connect

Baby- Connect è considerata la migliore app per monitorare e tenere traccia dei progressi del vostro bambino . Prodotti alimentari , orari , vaccini, cambio del pannolino , il sonno , l’umore , la medicina e il controllo della crescita . È possibile scegliere se si desidera visualizzare in formato grafico o a modi lista e si può anche inviare o condividere informazioni tramite Facebook , Twitter ed e-mail .

pediat

IPediatric

Con “iPedriatric” sarà invece possibile trovare risposte su eventuali malesseri del bambino nel suo primo anno di vita. L’applicazione, che costa 2,69 euro, funziona solo per i neonati da 0 a 12 mesi e oltre ad un dizionario, dove vengono descritte lemalattie più frequenti, contiene anche una sorta di ‘percorso’ di sviluppo che il bimbo dovrebbe seguire nei primi mesi. Non deve considerarsi un sostituto del medico ed è l’applicazione stessa, a seconda dei sintomi indicati, che invita a rivolgersi al pediatra.

CATEGORIAS: GIOCARE INSIEME  |  TAGS:  , , , ,
Nuovo anno, nuovi propositi…nuove apps!
0 COMMENTI
17 gennaio 2014  |  Scritto da famosatoys

Probabilmente avete fissato i vostri obiettivi per il 2014 .  Far partire nuovi progetti, organizzare il viaggio tanto sognato , passare più tempo con i figli e perché no,  lavorare sulla scrittura della storia che vi frulla sempre in testa ? Ma tutti sappiamo che ci vuole tempo e soprattutto una migliore gestione di quello che abbiamo per realizzare questi obiettivi . Ecco i nostri consigli per risparmiare tempo facendoci aiutare dalla tecnologia: le 10 applicazioni gratuite per un migliore 2014 .

Time Planner

Con questa applicazione gratuita è come avere un assistente personale nel  proprio cellulare, perché vi aiuta a gestire tutti i vostri impegni…dal footing alla gestione della posta. Se hai intenzione di correre per mezz’ora o vuole limitare il tempo di lettura delle tue email a 45 minuti questa applicazione vi avvisa quando è il momento di staccare…Per Apple e Android .

Flipagram

Ogni anno dite la stessa cosa : “farò un cortometraggio . ” Bene, ora non avete più scuse . Flipagram è una app che consente di creare cortometraggi utilizzando le immagini dalla tua galleria di foto o di  Instagram . Vi dà anche la possibilità di aggiungere la colonna sonora e caricarlo su Facebook , Youtube, ecc …

Pics Art

Avete sempre voluto fare qualcosa di meglio che scattare foto dei figli e condividerle con la famiglia e gli amici ma non avete mai avuto il tempo? Bene ora sorprendete tutti con foto che sembrano professionali…ecco un’applicazione di editing che permette di correggere e modificare le foto , creare collage , dare loro effetti speciali, sfumature artistiche e la corretta illuminazione.

Waze

Quante volte avete pensato “Se potessi passare il tempo che passo bloccato nel traffico a casa sarei una persona diversa. ” Sei stanco di ingorghi e GPS? Benvenuti in Waze , una applicazione di navigazione vocale che suggerisce percorsi alternativi e ti tiene aggiornato su possibili ingorghi, incidenti e viabilità stradale.

Pocket

Quante volte avete trovato  un articolo che avreste voluto leggere, ma non avevate tempo? Pocket è un applicazione gratuita che permette di salvare articoli e altri contenuti sul web in modo da poterli leggere in un secondo momento .

Run Keeper

Fai footing, e vai in biciletta sudi, fatichi ma ti piacerebbe sapere quante calorie stai bruciando, quanto tempo ci hai messo a percorrere  una certa distanza o trovare un percorso alternativo . Tutto questo e molto altro è ora disponibile con una applicazione gratuita chiamata Run Keeper. Inoltre potrete condividere tutti i vostri obiettivi on-line e accedere ad altre attività ed esercizi .

Around Me

Non vuoi perdere tempo cercando di capire dove la banca o il supermercato più vicino a te o in che  negozio si possono acquistare le lampadine di cui hai bisogno? Around Me ti dice tutto, dove trovare banche , distributori di benzina, bar, ecc. Questa applicazione gratuita è basata su Google Maps utilissima per risparmiare tempo.

Shazam

Quante volte avete sentito una canzone di cui non riuscivate a ricordare il titolo o il cantante ? Poi passare un sacco di tempo a guardarsi in giro e a chiedere ad altri . Beh , non succederà più con Shazam . La prossima volta che sentite una canzone che volete ricordare , tenete il cellulare vicino all’altoparlante  della radio o del lettore e potrete conoscere non solo il titolo e il cantante , ma sarete in grado di scaricare il pezzo da Itunes .

Dragon Dictation

Siete stanchi di digitare note sul tastierino del cellulare ? Usate Dragon Dictation , una applicazione gratuita che converte il parlato in testo  che  potrete immediatamente  inviare via email o condividere su  Facebook o Twitter .

TED

Se non riuscite a stare aggiornati con le ultime  ma volete stare al  passo con le nuove idee, con le tecnologie future e conoscere i progetti delle menti più brillanti del mondo  scaricate la nuova applicazione TED . Saprete sempre in che direzione sta andando la tecnologia .

 

 

Photo Credits : Whologwhy

Crediti fotografici : Kevin Dooley

CATEGORIAS: KIDS & TIC's  |  TAGS:  , , ,
perchè no? Rosa Aparicio, creatore di sogni di dicembre
0 COMMENTI
29 novembre 2013  |  Scritto da famosatoys

Questo mese vogliamo condividere con voi la storia di una mamma forte e insegnante appassionata che sta creando nuove e innovative soluzioni per i bambini con esigenze educative speciali che non erano state identificate prima dell’ingresso a scuola.

Rosa Aparicio ci racconta con parole toccanti i sorprendenti risultati ottenuti utilizzando un tablet in classe e quante cose ha lei stessa imparato mentre insegnava a questi bambini permettendole di avviare diversi progetti per l’introduzione strumenti digitali nella scuola.


Rosa Aparicio, creatore di sogni di dicembre

C’è chi vede le cose come sono e dice: “Perché?”. Io invece sogno cose mai esistite e dico: “Perché no?”. George Bernard Shaw.

Mi piace sognare cose che non ci sono e  affrontare la sfida per realizzarle , a volte è solo una questione di guardare meglio e trovare nuove soluzioni a vecchi problemi . Sono un’ insegnante di scuola elementare e ho lavorato in diverse scuole negli anni passati . In questi anni ho visto come la tecnologia è stata implementata nelle scuole , migliorando e arricchendo il processo di apprendimento di molti studenti , ma non di tutti.

Le nuove tecnologie infatti non sono adatte a ogni studente, soprattutto per i ragazzi con esigenze educative speciali. Alcuni dispositivi o applicazioni sono troppo complicate ed è difficile per loro capirne le dinamiche,  quindi non riescono come gli altri a migliorare lo sviluppo delle loro capacità e abilità.

In questo caso la tecnologia invece di aiutare crea nuove barriere all’apprendimento di alcuni studenti . Abbiamo provato ad adattare alcuni dispositivi come PC o tablet ai bisogni nostra classe, ma abbiamo ancora molte difficoltà a renderli abbastanza accessibili ad alcuni alunni .

Era quindi il momento di andare oltre e cercare nuove soluzioni . Avevo già utilizzato diversi software fino a quando ho provato, alla fine del 2011, i tablet grazie ad alcune delle famiglie che già li utilizzavano a casa per studiare con con i propri figli . Improvvisamente ho visto davanti a me un mondo pieno di nuove possibilità per aiutare bambini e ragazzi con esigenze educative speciali . Non ho aspettato oltre e ho scaricato le applicazioni per capire come utilizzarlev anche con i miei studenti .

Ho iniziato a lavorare in classe con i tablet intorno a settembre 2012 , in un primo momento solo con gli studenti che avevano bisogno di un sostegno aggiuntivo in lingua e matematica . E ‘stata un’esperienza entusiasmante per gli studenti e anche per me . I gruppi di lavoro erano formati anche da studenti con molto scarsa motivazione , handicap di apprendimento e problemi di autonomia e autostima . Abbiamo iniziato il progetto “¡aprendiendo con Tula!” ( impara con Tula ) concentrandoci sulla matematica e sul calcolo mentale e in pochi mesi i miei studenti hanno migliorato le loro prestazioni .

Il cambiamento più grande è stato che a quel punto gli studenti mi chiedevano di fare più compiti di matematica!
Hanno trovato la motivazione per continuare ad imparare e a migliorarsi . Hanno imparato che fare errori fa parte del processo di apprendimento.

Dopo questa prima esperienza ho portato in aula altri progetti come la creazione di riviste e giochi , aiutandoli anche a fare un lavoro di gruppo. Oggi usiamo il tablet con gruppi di studenti eterogenei, in cui gli studenti con esigenze educative speciali vengono aiutati da quelli normodotati.

Per motivi personali e professionali sono specializzata nell’applicazione della tecnologia per i bambini con problemi di autismo . Avevo bisogno di trovare un modo per condividere il lavoro che stavamo portando avanti a scuola e così un anno fa ho creato il ” iPad y Autismo “ blog (in spagnolo). Si tratta di un blog in cui mostro il lavoro che stiamo portando avanti a scuola , dando voce alle famiglie ed ai professionisti con storie simili ; in questo modo cerchiamo di  informare meglio le famiglie a proposito dell’autismo e rendere tutti più sensibili  verso le difficoltà di alcuni studenti.

Abbiamo continuato su questa strada e con il fotografo Felipe Alonso abbiamo creando ‘Proyecto Clic’ (in spagnolo) una piattaforma in cui i bambini e ragazzi con diverse capacità pubblicano foto scattate da loro. Famiglie, insegnanti e terapeuti sono coinvolti con l’obiettivo di rendere più facile ai bambini con disturbi cognitivi comunicare con gli altri e stabilire nuovi legami attraverso la fotografia .

Il nostro obiettivo è l’integrazione delle persone con disabilità funzionali negli ambienti scolastici, sociali e lavorativi, attraverso strumenti tecnologici  che li aiutino a sviluppare le proprie capacità e competenze .

Attraverso il web e i social media ho imparato a condividere idee , risorse ed esperienze con tante persone che hanno spesso alle spalle una grande e importante esperienza . Ecco perché vorrei ringraziare per il grande sforzo tutti coloro che quotidianamente collaborano a questo progetto, che come me tutti i giorni pensano: ” perché no? “ 

Se volete conoscere meglio questi progetti Rosa ci ha dato questi link.

Blog – ipadsautismo.blogspot.com.es

E-mail – ipadsyautismo@gmail.com

Twitter – @iPadsyAutismo

educazione 2.0
0 COMMENTI
21 ottobre 2013  |  Scritto da famosatoys

Quante volte abbiamo inviato messaggi di posta elettronica o navigato con il nostro bambino seduto in braccio? Fin da piccoli ci vedono navigare in internet sui nostri iPad, smartphone e computer di casa. Quindi non ci dovrebbe sorprendere che i bambini sempre più piccoli vogliano accedere e giocare con questi dispositivi.

L’utilizzo di internet gli permette di imparare il linguaggio e le tecniche di cui avranno bisogno per affrontare il nuovo mondo digitale. Anche ai bambini, Internet offre infinite possibilità – dalla ricerca di informazioni per i progetti scolastici, ai giochi educativi e didattici sino all’utilizzo di internet per rimanere in contatto con nonni, zii, familiari e amici lontani.

La Commissione europea, con la CEO (Coalizione Better Internet for Children) ha creato una strategia e un elenco di iniziative per promuovere un uso sicuro di Internet. Il Consiglio Europeo ha inoltre creato un gioco interattivo chiamato Wild Web Woods. Questo gioco indica ai più giovani i potenziali pericoli della “foresta” nel loro cammino verso la favolosa “città elettronica “.
Disponibile in 24 lingue è pensato per i bambini di età compresa tra 7 e 10 anni.

A seconda dell’età del bambino, il numero di ore da passare online dovrebbe essere limitato ad un massimo di 2 ore al giorno fermo restando che i contenuti siano di qualità.

I bambini devono assolutamente continuare a giocare nel parco, a svolgere attività sportive all’aperto, a leggere e lavorare con la loro fervida immaginazione.

Un altro problema che potrebbe spaventare i genitori è: cosa succede quando i nostri figli vogliono iscriversi ai social o anche avere la propria e-mail? Si chiedono se sono pronti, se sono grandi abbastanza se possono controllare cosa guardano i propri figli. Fortunatamente, esistono diversi strumenti per il controllo, come il parental control e applicazioni specifiche. Ecco i nostri suggerimenti: Maily – per iPad, per bambini dai 4 in su, KidBox e Kidsemail utilizzabili su tutti i dispositivi oltre ai parental control dei più diffusi browser.

Indicazioni di come rendere sicuro internet per i nostri figli si possono trovare anche sul sito saferinternet.

I ragazzini ci potrebbero chiedere il permesso di utilizzare i socialnetwork come Facebook, che ha appena rivisto la sezione Centro per la sicurezza delle famiglie includendo maggiori informazioni, strumenti e consigli per un uso sicuro di Internet.

Deve comunque rimanere il genitore colui che stabilisce le regole e controlla il tempo che bambini e ragazzi passano on-line.
In ogni caso ricordiamoci sempre che è importante motivarli a utilizzare Internet in modo adeguato, sfruttando in particolar modo gli evidenti vantaggi in termini di strumenti di apprendimento, di svago e di crescita affinchè siano preparati a questo nuovo mondo digitale.

Photo Credit:Paul Inkles

Photo Credit:flickingerbrad

e-books: scegli quello giusto!
0 COMMENTI
21 ottobre 2013  |  Scritto da famosatoys

I nostri iPad, eReader, computer portatili e smartphone sono il contenitore ideale per migliaia di libri meravigliosi che stimolano la creatività e la fantasia dei nostri figli. Ma scegliere lo strumento giusto potrebbe essere una sfida. Come facciamo a sapere che un eBook non  sia invece un videogioco o un cartone animato? Abbiamo fatto una verifica e qui ci sono alcune nostre raccomandazioni.

eBook

iTunes offre classici come Il mago di Oz, Il brutto anatroccolo e Il piccolo sarto Valiant, tra gli altri. Questi libri sono facili da leggere e i bambini possono iniziare a leggerli in età molto precoce.
Amazon offre anche eBook per bambini con particolare attenzione per le storie classiche e fiabe così come una grande selezione di divertenti giochi didattici e materiali disponibili per il download .

eBook con Apps Touch Screen

Applicazioni come Sound Touch Lite (gratuita) permettono ai bambini di scoprire i suoni, il significato delle parole o accedere a semplici esercizi fonetici semplicemente toccando lo schermo. Nice Tales è un applicazione gratuita con storie create per bambini 0-14 anni.

Storie interattive

Gli EBook interattivi permettono ai più piccoli di immedesimarsi nella storia. Questi libri infatti oltre ad avere un contenuto educativo coinvolgono in modo completo vista, udito e tatto.

Play Tales è un applicazione gratuita con una vasta gamma di libri interattivi classici e moderni per i bambini 1-8 anni.

Cubolibri offre un catalogo selezionato di eBook interattivi per i giovani lettori. Il nostro preferito è La gita di mezzanotte, una celebrazione dell’amore  alla scoperta di quel bambino che rimane per sempre in tutti noi.

Nella scelta dei libri interattivi è molto importante scegliere quelli che hanno una componente visiva, uditiva e tattile. La componente visiva permette ai bambini di calarsi visivamente nella storia stimolando la loro immaginazione, mentre la componente uditiva permette loro di esplorare la versione narrata con il suono e la musica. La componente tattile si lega al movimento fisico e alla percezione attraverso il tocco del bambino.

Altri componenti da tenere in considerazione sono lo sviluppo del linguaggio e la stimolazione della memoria.

I vantaggi di un libro digitale rispetto a uno stampato sono molti. Tra questi l’economicità e la possibilità interazione tra più media e di condivisione dei contenuti. Tuttavia, bisogna ricordare che la cosa più importante è quella di motivare i bambini a leggere. Sia che si tratti di libri cartacei che digitali, bisogna leggere con i bambini ogni giorno e dedicare del tempo a discutere con loro di trama e personaggi. Questo non solo contribuirà a sviluppare le loro capacità e ampliare i propri orizzonti, sarà anche utile per insegnarli nuovi vocaboli ed esercitare la memoria.

Crediti Foto: Brad Flikenger