Español
English
Italiano
Tag: campus
le vacanze quando si lavora….
0 COMMENTI
10 luglio 2014  |  Scritto da famosatoys

Sì è estate. Niente più orari, compiti, lezioni extra, attività scolastiche e sportive. Tuttavia se, come molti genitori , questa estate dovrete lavorare e vostri figli non sono ancora abbastanza grandi per poter stare da soli, ecco alcune idee per “sopravvivere alle vacanze”…☺ e godersi l’estate tra campus, baby sitter, nonni ecc…

La famiglia

Se siete abbastanza fortunati da avere parenti che vi potrebbero aiutare, non esitate a chiederlo. Cugini, genitori, zii, padrini, nonni, fratelli … Sicuramente sarete in grado di organizzare qualcosa che funziona per tutti. Il campeggio per i più grandi, giornate in piscina o in qualche parco per i più piccoli, piscina di plastica sul terrazzo dei nonni, pic-nic con i vicini…Insomma pensate ad attività divertenti che i vostri figli possano fare anche con altri. Usate la vostre immaginazione ma soprattutto barattate: fallo per me oggi, e lo farò per voi domani.

Parlate con il vostro capo

Il tuo capo potrebbe capire benissimo le vostre preoccupazioni nell’avere i figli a casa da soli. Capite se è possibile, solo per il periodo estivo, raggiungere un accordo diverso sugli orari di lavoro che vi permetta di essere a casa qualche ora in più o un paio di giorni alla settimana. Forse una parte del lavoro potreste farla da casa…provate a chiedere…delle volte la soluzione è dietro l’angolo!

Campi Estivi e Programmi

La quantità di campi estivi è infinita ed è possibile scegliere tra campus specializzati e generici, tra campus in città o fuori….bisogna solo mettersi con calma e valutare le opzioni, i costi, i periodi…ecco qualche consiglio per scegliere quello giusto per i vostri bambini: tutti al campus!

IMG_8901

Ricordate poi che per i bambini i momenti passati con voi sono sempre i migliori, quindi non appena siete liberi,in pausa pranzo, la sera, il week end fate con loro qualcosa di diverso e divertente, giocate con loro, portateli a vedere mostre, al cinema, a teatro…coccolateli e stategli vicino…sarà anche questa una splendida vacanza!

CATEGORIAS: KIDS & TIC's  |  TAGS:  , , , , ,
anche a settembre…tutti al campus!
0 COMMENTI
27 giugno 2014  |  Scritto da famosatoys

Con l’arrivo delle vacanze molti genitori considerano la possibilità di mandare i figli a campus estivi. Molti vedono nel campus la soluzione pratica al “dove lascio mio figlio” ma in realtà i campus sono per i bambini un modo fantastico per sviluppare le loro competenze emotive e sociali. I campus danno l’opportunità di imparare a condividere, essere più tolleranti con gli altri così e prendere decisioni in autonomia, acquisire nuove competenze e sviluppare interesse per le diverse attività. Detto questo, l’unica cosa che incombe sulla testa dei genitori è: quale è la migliore soluzione per mio figlio.
Continua a leggere per saperne di più.

La scelta dei campi estivi è difficile. Le variabili sono: il vostro budget, il periodo, l’età dei bambini, ma soprattutto gli interessi e la personalità. Parlane con tuoi figli, spiega loro le varie opzioni e chiedigli quello che preferiscono. Quando hai considerato tutti questi aspetti, ecco alcuni suggerimenti per scegliere quello giusto:

Un campus vicino o lontano?

Dormire fuori casa può essere eccitante o traumatico, a seconda dell’esperienza, della personalità del livello di maturità dei vostri figli. I campus con pernottamento sono raccomandati dai 7 anni. Se i vostri figli sono indipendenti e hanno già passato la notte a casa di amici sono probabilmente pronti a questa esperienza. Tuttavia, se questa è la prima volta che i vostri figli vanno a un campus uno in città o vicino a casa, potrebbe essere l’opzione migliore.

Per massimizzare l’esperienza del campus, è meglio che i bambini lo frequentino almeno 2 settimane. Valutate come questo condiziona la gestione del resto della famiglia Se non avete molto tempo o non si adatta il vostro budget, provate un campus in cui la sera tornano a dormire a casa.

Un campus specializzato o uno tradizionale?

I vostri figli potrebbero tentare un campus tradizionale la prima volta e se ha successo le volte successive potrebbe andare a un campus specializzato (lingua straniera, sport, musica, teatro, magia, scienza, ecc.) Un campus tradizionale offre una varietà di attività e che aiuterà i vostri bambini a scoprire nuovi interessi.

Tuttavia, se i vostri figli hanno già una passione per una specifica attività, ma non hanno il tempo di svilupparla durante l’anno scolastico, il campus specializzato è l’ideale. Assicurarsi che gli insegnanti siano qualificati e capire in anticipo che tipo di attività faranno e se bambini sono raggruppati per età e livello di abilità.

IMG_2993

Sei sicuro che sia un buon campus?

L’ideale sarebbe visitare il campus prima. Parlare con il coordinatore o con i responsabili per capire se condividete il loro piano educativo e didattico. Accompagnate i vostri bambini e verificate se gli piacciono le attività proposte e l’ambiente.
Assicuratevi che i campi siano conformi a tutte le normative (sanitarie, rapporto educatori/ bambino, misure di sicurezza, igiene, ecc …) e se il campo è preparato per diete speciali (senza glutine, allergie, ecc …) e come è possibile comunicare con i vostri figli nel caso in cui siano ancora piccoli o non abbiano un loro telefono cellulare.

Quanto mi costa?

A seconda della durata, del luogo o delle attività proposte il costo cambierà. I campus fuori casa da casa, esclusi quelli all’estero, i costi possono variare tra 300-1000 euro, mentre i campus in città stanno di solito meno di 300. Tuttavia, prima di pagare, chiedete se ci sono agevolazioni per l’iscrizione di più figli o per prenotazioni anticipate.

Pensate che i campus estivi siano una buona opzione per i bambini? Sì o No?