Español
English
Italiano
Tag: esercizio
più relax…per tutti!
2 COMMENTI
13 marzo 2014  |  Scritto da famosatoys

Come genitori vorremmo che i nostri figli ottenessero già da piccoli i loro piccoli successi.
Ci sforziamo di guidarli nella giusta direzione perché possano imparare qualcosa che poi gli possa piacere. Che si tratti di suonare il pianoforte , diventare un mago in matematica o parlare il cinese come un madrelingua…a volte offriamo così tante opzioni e attività che potrebbero esserne sopraffatti.

E se c’è qualcosa che i genitori non devono dimenticare è che i bambini hanno bisogno di essere bambini e questo implica sapersi rilassare e giocare solo per divertimento . Il gioco libero serve a liberarsi da stress e tensioni che possono derivare dalla scuola, da sport competitivi o da tensioni familiari e che possono causare insonnia, paura e ansia.

Ma come approcciare il gioco libero?

Essere vigili ma non oppressivi
Quando vostra figlia correndo cade vi guarda per vedere la vostra reazione e se voi le apparirete preoccupati lei probabilmente piangerà. I bambini, a tutte le età, imparano a interpretare e imitare le reazioni emotive dei loro genitori . Se siete ansiosi trasmetterete ansia ai vostri figli . Ecco perché è importante imparare a mantenere la calma quando ci si trova in una situazione difficile o imprevista . Se vostra figlia vi vede reagire con calma lo imparerà a sua volta.

Allontanare le emozioni negative
Sappiamo tutti che per rilassarsi bisogna cercare di sbarazzarsi di tutto ciò che sta producendo stress. Anche se è solo per un po’. Approfittate del vento…Se notate che vostro figlio è un po ‘ nervoso, ansioso o arrabbiati parlate con lui . Chiedetegli come come è andata la giornata e senza fare troppe domande invitatelo a scrivere una lista di situazioni vissute in quel giorno che non gli sono piaciute . Una volta finito , fare un aereo di carta e fatelo volare fuori dalla finestra. Un gioco, un gesto simbolico ma che può la alleggerire la giornata!

IMG_1043

Esercizi rilassanti
Da fare insieme, piccoli e grandi… sdraiarsi sul pavimento -sul prato è ancora meglio! – a pancia in su, chiudere gli occhi e fare un respiro profondo . Chiedete al vostro figlio a ricordare un paesaggio dal vostro ultimo viaggio insieme o un momento speciale che avete passato insieme . Sia che si tratti del grande albero nel cortile della nonna o la spiaggia con gabbiani sarà lui a guidarvi in una fase di relax. Insieme si può giocare a ricordare e visualizzare i colori, i suoni e il clima , mentre si mantiene la respirazione . Questo creerà non solo un bel momento di legame ma imparerà a rilassarsi da solo quando si sentirà ansioso .


Abbassare il volume

Verso sera è importante che si crei un ambiente più rilassante anche cercando di abbassare tutti il volume…quindi musica e tv ma anche tono della voce più bassi aiuteranno ad avvicinarsi in modo naturale al momento del sonno. Cenate con clama, evitate giochi rumorosi e troppo stimolanti, fate ai bambini un bagno caldo e chiudete la serata con una storia e un po’ di coccole. Il relax è assicurato…per tutti!

Crediti fotografici : Juhasonin

mamma, mi prendi un cane?
0 COMMENTI
24 febbraio 2014  |  Scritto da famosatoys

Se c’è qualcosa che quasi tutti i bambini hanno in comune è il loro amore per gli animali domestici . Soprattutto cani e ancor di più se cuccioli. Se vostro figlio ve lo ha già chiesto e voi non siete sicuri sia il momento giusto, non vi preoccupate .Non siete gli unici . Per aiutarvi a prendere una decisione così importante , qui ci sono alcuni pro e contro dell’avere un cane .

CONTRO

Di chi è? Avere un cane è una responsabilità enorme . Anche se si decide di prendere ai figli un cucciolo tutto ” per loro” e anche se ci prometteranno di prendersene cura , sappiate che fondamentalmente sarete voi a farli. A proposito, abitate vicino a un parco ? Prima di dire accettare , pensateci due volte se si può e si vuole assumersi questa responsabilità .

Quanto costerà? Oltre a pensare al tempo necessario per prendersi cura del vostro nuovo animale domestico , dovreste anche pensare a quanto costerà. Si consideri cibo , vaccinazioni , cure particolari, pensione , ecc … Per ulteriori informazioni e spese di adozione , potete consultare il sito dell’ENCI, Ente Nazionale Cinofilia Italiana.

Un cane adulto o un cucciolo ? Questo dipende dall’età del bambino ma gli esperti sconsigliano l’acquisto o l’adozione di un cucciolo se avete un bambino piccolo a casa . Prendersi cura di entrambi può essere troppo faticoso da gestire . Si consiglia inoltre di avere un cane quando il bambino più piccolo di casa ha almeno 5 anni . A quell’età , potranno e vorranno aiutare a prendersi cura dell’animale . Adottare o acquistare un cane giovane è preferibile, scegliendone uno che ha già vissuto con una famiglia. E ‘ importante che il vostro nuovo cane non solo tolleri i bambini…ma li adori.

PRO

Esercizio assicurato. Pensate che vostra figlia passi troppo tempo a guardare la TV o vostro figlio non faccia abbastanza esercizio ? Una volta che avrete un cane , potrete smettere di preoccuparvi . A casa ci penserà il nuovo arrivato a farli divertire e, a seconda della loro età , a fargli fare del moto con i loro giochi e le loro passeggiate quotidiane . Se sono ancora piccoli i vostri figli approfitteranno del fine settimana per giocare e correre con il loro amico a 4 zampe. Se cani e bambini hanno qualcosa in comune è la loro inesauribile energia .

Responsabilizzare. Avere un cane permette ai bambini di sentirsi responsabili . A seconda della loro età è importante delegare alcuni compiti come l’alimentazione , la passeggiata , la pulizia, ecc … L’Associazione Americana degli Psicologi ha recentemente pubblicato un interessante studio che ha concluso che i bambini che sono responsabili di un cane tendono ad essere più compassionevoli , cooperativi e imparano prima a prendersi cura degli altri.

Valori sociali ed emozionali. Si creano legami molto forti tra i bambini ed i loro animali domestici . Un cane non solo insegnerà loro a essere responsabili ma anche ad accudire e ad amare . Il NY Times ha pubblicato un articolo di un gruppo di psicologi della University of Oregon che ha dimostrato che i bambini che hanno animali domestici tendono ad essere più socievoli e avere più autostima.

Crediti fotografici : Greg Westfall, Zolakoma