Español
English
Italiano
Tag: fiabe
l’importanza delle fiabe
0 COMMENTI
25 novembre 2014  |  Scritto da famosatoys

Le fiabe svolgono un’azione importantissima nei bambini, perché la descrizione dei personaggi e delle loro azioni li accompagna alla comprensione di ciò che accade ogni giorno fuori e dentro di loro e possono contribuire a favorire la loro crescita sotto tutti gli aspetti (emotivo, affettivo, sociale, linguistico…). Infatti le fiabe creando situazioni immaginarie aiutano i bambini a trovare le soluzioni per delle loro condizioni di paura, solitudine, mancanza di autostima, ecc…

In un post intitolato “A che età svelare la fatina dei denti?” abbiamo scritto di come le fiabe possano aiutare i bambini a capire il mondo degli complesso degli adulti. Sono uno strumento importante per lo sviluppo perché inconsciamente offrono soluzioni a problemi che i bambini potrebbero vivere.

Ai genitori piacerebbe essere in grado di rispondere a tutti i loro dubbi ma spesso si accorgono che non parlano la stessa lingua dei piccoli. Le fiabe infatti utilizzano la magia e l’animismo per entrare in contatto con i bambini.Che cos’ è l’animismo?

L’animismo è la credenza, soprattutto nei bambini, che oggetti inanimati, ma dotati di movimento, abbiano proprietà psichiche simili a quelle proprie, umane, siano dotati di una forza interna, di un’anima .I nostri figli credono che una pietra è viva, perché è in grado di rotolare giù una montagna. Credono di una porta è animata perché può chiudersi quando è arrabbiato. Secondo Piaget, lo psicologo svizzero, questo tipo di modello di pensiero rimane per tutta la pubertà.

Perché i bambini hanno bisogno di magia?
I bambini sanno che la storia non è vera (la mancanza di tempo spaziale è confermata attraverso frasi come: In una terra lontana o C’era una volta …), ma la c’è una componente magica nelle fiabe che permette loro di immaginare se stessi come gli eroi della storia e di accettare le regole di un universo fittizio. Possono interpretare un ruolo e pensare alle conseguenze delle azioni di questo.

es_bueno_que_los_niños_crean_en_cuentos_de_hadas.interior

Genitori e fiabe
Le fiabe sono davvero utili per i bambini, ma cosa succede quando i genitori non condividono i valori in una storia?
Con un po’ di fantasia si possono dare diversi alle fiabe classiche…Vogliamo dire alle nostre bambine che una principessa non è sempre una fanciulla debole da salvare? Con Pinypon principessa possiamo giocare a salvare il principe da un affamato drago e invitarlo a cena nel nostro magnifico castello!

Ci potrebbero essere storie che riteniamo essere troppo violente. In Cappuccetto Rosso per esempio, il lupo si mangia nonna e nipotina… ma cosa succederebbe se il il lupo fosse miope e scambiasse un sacco i legna per la piccola Cappuccetto?
I personaggi di Pinypon Fiabe ti danno la possibilità di trasformare fiabe classiche in tante divertenti nuovi racconti…

Crediti fotografici: Famosa

CATEGORIAS: KIDS & TIC's  |  TAGS:  , , , , ,
a che età svelare chi è la “fatina dei denti”?
0 COMMENTI
23 giugno 2014  |  Scritto da famosatoys

Ogni volta che perdono un dente i bambini sono felici ed eccitati sia perché è un ulteriore passaggio alla crescita ma soprattutto perché sanno che avranno una visita speciale, quella della fatina dei denti che , essendo magica in cambio del dentino messo sotto al cuscino lascerà un dono. Le origini variano da paese a paese. In Europa tempo fa era tradizione seppellire il dentino caduto nel mese di ottobre, mentre nel nord Europa, esisteva una vera e propria Inoltre vi era una tradizione della tassa dente, che veniva pagata quando un bambino perdeva il suo primo dente.

La tradizione della fatina deriva dai primi poemi di Edda, una raccolta di poemi che raccontano miti e leggende degli eroi germanici.
Come tutte le favole e miti, la fatina dei denti, è un modo di aiutare i bambini a capire e a confrontarsi con realtà che altrimenti sarebbe difficile affrontare. In questo caso sperimentando la paura e il dolore per la perdita di un dente. Ma è un bene per i bambini continuare a credere a queste storie di fantasia? A che età dovremmo dire loro la verità?

La prima cosa che si dovrebbe sapere è che il pensiero astratto nei bambini evolve con l’età. Tra 1 e 4 anni non distinguono il reale dall’immaginari, è solo a partire dai 6 cominciano a mettere in discussione ciò che gli viene raccontato.

E ‘importante che gli adulti assecondino queste tappe, lasciando che i bambini usino la loro immaginazione per vivere le storie che gli vengono raccontate . Se il vostro bambino è in grado di creare insieme a voi storie e personaggi incredibili molto probabilmente sarà un adulto creativo. Se volete scoprire come sviluppare la fantasia dei vostri bambini, cliccate qui.

Inoltre è possibile utilizzare queste credenze per coltivare valori e abitudini comportamentali. La fatina dei denti è un’ottima scusa per parlare con il vostro bambino su una buona igiene dentale. Se si rifiuta di lavarsi i denti ricordategli che la fatina dei denti vuole solo denti sani, non con la carie…. Questo li porterà a lavarsi i denti tutti i giorni e a non vederlo come un obbligo.

Quando i vostri figli avranno sviluppato completamente il loro pensiero astratto e saranno abbastanza maturi per affrontare alcuni aspetti della realtà (in genere verso gli 8 anni), si può iniziare a dir loro la verità . Ma come fare ?

Molto probabilmente, i vostri bambini scopriranno la verità da un compagno di classe prima ancora che voi abbiate la possibilità di parlarne. In ogni caso parlatene con loro, chiedete la loro opinione. Ecco alcuni trucchi che renderanno la conversazione più facile:

scegliete il momento giusto: evitate di dirgli la verità riferendosi ad altri bambini e raccontate l’origine e il perché di un mito o leggenda affinchè non la vedano solo come un a bugia.

rendeteli parte di un segreto: ora che sanno la verità la dovranno preservare per non farla sapere ai più piccoli. Si sentiranno responsabilizzati nel dover mantenere un segreto che fino a quel momento era solo per loro.

cercate di non drammatizzare: non si dovrebbe essere preoccupati della loro possibile delusione. I nostri figli trascorrono la giornata in un mondo immagianario ma probabilmente sono più pronti per la verità di quanto si pensi.

I vostri figli credono ancora nella fatina dei denti? Siete pronti a dire la verità ma non sapete come farlo? Scriveteci e raccontateci le vostre esperienze.

Crediti fotografici: Wes Rogers / Kris Krug