Español
English
Italiano
Tag: giochi
mamma, mi annoio!
0 COMMENTI
6 ottobre 2014  |  Scritto da famosatoys

“Mamma, mi annoio!” Quante volte avete sentito questa frase? Tre semplici parole che ci però ci fanno sentire “cattivi genitori”…e allora ecco che partiamo con le attività, lo sport, i giochi, le feste ecc..ecc… Questo però non è la soluzione corretta. Infatti non è detto che essere ogni tanto annoiati non possa essere positivo.

Lasciate che i bambini conoscano la noia! È questo, l’appello lanciato da Teresa Belton, scienziata inglese esperta di problemi dell’infanzia e dell’apprendimento. Preziosa ed impalpabile sostanza della vita, la noia potrebbe essere considerata come la matrice di un’attività fantastica indipendente, la linfa segreta dei processi creativi. Teresa Belton se ne è convinta sollecitando i ricordi di infanzia di artisti e scrittori. Tutti cresciuti, ovviamente, in un tempo in cui i genitori non erano ancora così ossessionati dal folle proposito di animare in tutte le maniere le vite dei loro figli

Che cos’ è esattamente la noia?
La noia è uno stato temporaneo che non è causato dall’assenza di stimoli o di opportunità come tutti pensano. I bambini spesso si annoiano pur disponendo di una grande quantità di giochi e avendo numerose proposte di cose da fare.
La causa della noia è da ricercare all’interno della persona, nella difficoltà ad impegnarsi in attività impegnative che prevedono il raggiungimento di uno scopo importante, ma addirittura nel pensarlo.

La noia nei bambini e negli adolescenti si combatte chiedendo loro di impegnarsi nel raggiungimento di un obiettivo che deve essere per loro ovviamente significativo. Non è importante se le proposte partono dai ragazzi o dai genitori, ma bisogna capire e valutare a cosa sono di più interessati, spingerli a scegliere tra diverse alternative, aiutarli a darsi un obiettivo preciso, ad organizzare le varie tappe per raggiungerlo ed infine impegnarsi per ottenere il risultato che si sono prefissati. Questo discorso vale sia per attività che si svolgono dentro casa, come hobby, sia per quelle fuori casa, nello sport, nel volontariato, in parrocchia, nel quartiere.

Qualche consiglio per i genitori

Fin da piccoli evitare di sommergere i bambini di giocattoli, in particolare quelli molto strutturati che abituano alla passività e alla semplice esecuzione, non si lascia così spazio alla creatività, all’azione personale e alla progettualità. Quando i vostri figli vi dicono che si annoiano sarà necessario proporre loro una meta chiara da raggiungere attraverso il loro impegno personale.

La noia si affronta coltivando nuovi hobby, facendo un lavoro per sé o per gli altri, imparare azioni nuove utili per la vita.
Anche impegnarsi nelle più comuni attività della vita domestica e familiare può rappresentare una soluzione alla noia. I figli si sentono coinvolti nella vita familiare e non esclusi (cosa che frequentemente si verifica).
Un’altra proposta utile per combattere la noia è la lettura di libri.

In ogni caso, quando vi dicono di essere annoiati lasciateli per un po’ soli m vi accorgerete che poco dopo avranno inventato una storia creato una nave pirata con scatole di cartone, un UFO con la macchinina preferita e saranno presi da avventure divertenti. Questo è il miglior gioco che esista perché creato da loro stessi . Oltretutto, attivando l’ immaginazione, il cervello rilascia più dopamina che rende i bambini più felici.

Oltre a giocare, i bambini amano essere utili. Nei momenti di noia, fatevi aiutare nelle piccole faccende domestiche o a cucinare, fategli portare fuori il cane o pulire la cesta del gatto, fategli preparare un biglietto d’auguri per il nonno o fare un lavoretto per l’amichetta ammalata.

Un’altra idea è quella di mettere la loro canzone preferita e imparare i testi in inglese ballando.
Ricordate però che non dovete proteggere i vostri figli da noia ma piuttosto offrire idee e renderli autonomi e in grado di gestire il loro tempo libero inventando giochi, cercando nuove sfide, e imparando a risolvere i problemi da soli.

Photo Credits: Greg Wesfall /John Morgan

CATEGORIAS: KIDS & TIC's  |  TAGS:  , , , , ,
10 ATTIVITA’ PER L’ESTATE
0 COMMENTI
8 agosto 2014  |  Scritto da famosatoys

L’estate è arrivata e anche il caldo… Quando fuori le temperature sono troppo alte è sempre consigliabile non giocare sotto il sole a meno che non si sia in spiaggia o in piscina. Ma chi invece non ha a disposizione la frescura dell’acqua cosa può fare? Rinfrescarsi in casa , riposare, leggere o giocare con i figli…ecco allora 10 idee divertenti per le giornate più calde di quest’estate:


Le bolle di sapone

Tutti amano le bolle di sapone. Ed è un modo facile e conveniente per giocare. Fare bolle di sapone stimola la curiosità, sviluppa tecniche di respirazione e migliora la loro comprensione dello spazio.

Acchiappafarfalle
Questo è lavoretto che migliora la loro manualità anche aiutare, sviluppare la loro creatività e l’autonomia in quanto i bambini dovranno fare uso della loro immaginazione per costruire un retino per farfalle. Oltre a catturare le farfalle, si può utilizzare anche per la cattura di pesci o granchi sulla spiaggia. Guarda come fare con queste facili istruzioni step-by-step.

Capanne e personaggi
L’estate è una stagione favolosa per tutti i giochi all’aria aperta che aiutano a sviluppare l’ immaginazione. Mettete a disposizione dei vostri bambini sgabelli, lenzuola, ventilatore, vecchi abiti e cappelli in modo che possano creare case, capanne, e castelli, travestirsi e truccarsi per creare personaggi e storie fantastiche.

Tutti in scena
Se ci sono altre amiche che nella stessa vostra situazione organizzate dei pomeriggi a turno in cui imparare a ballare, cantare o mettere in scena un piccolo spettacolo. Aiutate i vostri figli a trovare le musiche, le coreografie o dei testi facili da recitare.

Ghiaccioli fai da te
Non c’è niente di più rinfrescante di un ghiacciolo quando fa caldo. I bambini li amano e sono facilissimi da fare. Se si utilizza la frutta fresca saranno anche un’ottima merenda! Un gioco che può essere anche un ottimo modo per insegnare delle sane abitudini alimentari.

Assalto alla biblioteca
La tua casa non è l’unico posto dove nascondersi dal caldo. Le biblioteche pubbliche sono fresche e il luogo ideale per coltivare l’amore dei tuoi figli per i libri e la lettura. Potrai anche sceglier un film da guardare insieme alla sera.

Altre attività includono: fare gioielli di conchiglie, teatro dei burattini, costruire un aquilone…Tutto ciò che serve questa estate sono alcuni articoli casalinghi semplici: come argilla, colori a dita, carta e forbici … è un po ‘di fantasia!

Crediti fotografici: Tammy McGary / Leonid Mamchencov

CATEGORIAS: GIOCARE INSIEME, KIDS & TIC's  |  TAGS:  , , ,
E’ primavera! E’ tempo di Feber!
0 COMMENTI
11 aprile 2014  |  Scritto da famosatoys

La primavera è arrivata ed si inizia a passare più tempo fuori tra giardini e parchi. E’ quindi il momento di tirare fuori i giochi per le attività all’aria aperta.
E cosa meglio di Feber ? Un mondo in cui i bambini giocano a fare i grandi, creando il loro mondo immaginario dove possono avere una casa, guidare un auto o fare campeggio con la loro 4×4. Feber li aiuta a scoprire il mondo intorno ed a comunicare e relazionarsi. Nell’ampia gamma di casette, veicoli a batteria, cavalcabili, tricicli e giochi da giardino loro sono al sicuro.

Giocare con gli scivoli Feber. I bambini possono passare ore andando su e giù . Oltre al divertimento , impareranno a rispettare il proprio turno. Ideati per i bambini tra 1 e 7 anni, facili da smontare e mettere via sono di varie dimensioni per giardini domestici o parchi.

Giocare nelle Casette è un altro dei giochi preferiti dai bambini: nelle casette infatti i bambini mettono in scena i ruoli che vedono in famiglia, imitando i genitori, dandosi parti e compiti, utilizzando la casa come strumento di confronto con i coetanei. Potranno in tutta sicurezza chiudere porte e finestre, cucinare, leggere e disegnare seduti ai tavolini.

Raggiungere la casetta è facile in sella ai tricicli e primi passi FEBER! Comodi e sicuri, con poggiapiedi e cinture per rendere il gioco davvero sereno per i genitori che dovranno solo inventare ogni giorno un nuovo tragitto per il parco…

I più grandicelli ameranno “sfrecciare” sui loro veicoli a motore…scooter, moto e fuoristrada: proprio come papà!

Qualche giornata di pioggia non deve spaventarci…i bambini potranno trovare sul sito Feber passatempi, storie e lavoretti come costruire Feber City o stamparsi la propria targa personale…E ancora, giochi di memoria, storie per quando si viaggia e tanto altro…

Lo spirito Feber è sempre quello giusto. Tutti i prodotti soddisfano e superano i requisiti di sicurezza e utilizzano materiali di altissima qualità . Per saperne di più su come sono fabbricanti i giocattoli e risvegliare la vostra curiosità da bambini , leggete qui .

perchè i bambini non amano gli stereotipi
0 COMMENTI
17 febbraio 2014  |  Scritto da famosatoys

Molti genitori si preoccupano quando col passare del tempo la loro bambina continua a giocare con le macchinine e si rifiuta di indossare abitini e gonne oppure il loro bambino gira per casa con tutù e corona da principessa. Si domandano: è normale? Passerà ? Cosa devo fare ?
Secondo pedagogisti e pediatri è normale che i bambini non si adeguino alle idee preconcette sul genere. Per loro prendersi cura di una bambola è un modo di esprimere empatia e lanciare una macchinina contro l’altra è un modo di conoscere causa ed effetto . Entrambi sono importanti nella crescita di un bambino, sia esso maschio o femmina.

Tutti abbiamo vissuto degli stereotipi di genere in famiglia quando eravamo ancora piccoli. I genitori influenzano il comportamento dei bambini le loro convinzioni e forse , inconsciamente, creano aspettative su quello che saranno  gli interessi e la personalità dei loro figli in base al loro sesso. I bambini crescendo cominciano a essere esposti a degli stereotipi a scuola, in televisione e nella loro cerchia di amici . Ecco perché è così importante essere attenti a quello che si dice e che anche involontariamente potrebbe trasmettere idee preconcette. Ecco alcuni consigli su come educare i vostri figli senza pregiudizi e stereotipi di genere .

Evitate gli stereotipi.
Gli stereotipi sul comportamento maschile e femminile sono così radicati nella nostra cultura che se un bambino si discosta da ciò che è normalmente accettato può essere ridicolizzato e venire in qualche modo discriminato . E’ normale che un genitore voglia che i figli siano socialmente accettati, ma non si dovrebbe mai farlo a discapito di ciò che li fa sentire bene ed unici. Bisognerebbe evitare frasi come : ” i fiori sono da femmina” o ” un maschio non deve piangere “.

Aiutarli a sviluppare il loro potenziale.
Invece di cercare di plasmare il loro comportamento bisogna aiutare i propri figli a sviluppare le proprie potenzialità. Non preoccupatevi se i loro interessi non coincidono con i ruoli di genere prestabiliti. Lasciate che i vostri figli esplorino e sperimentino. Parlate con i vostri figli dei loro gusti e interessi . Deborah Tolman , co -fondatore di Spark , ritiene che ” i bambini attraverso il gioco si fanno già da piccoli un idea di quello che potranno fare, delle cose che ameranno e di quello a cui possono aspirare lasciando fuori tutta una serie di altre possibilità . “Bisogna semplicemente rilassarsi e far scegliere a loro giocattoli e vestiti . E’ il loro modo esprimere ciò che sono .

Essere un modello di ruolo.
I bambini sono fortemente influenzati da ciò che vedono e imparano da chi gli è più vicino e dall’ambiente in cui vivono. E ‘ importante trovare occasioni per parlare con loro di tutte le cose che vorrebbero fare o a cui aspirano – uomini e donne possono essere entrambi cuochi e medici – a patto che questo è ciò che li rende felici .

Capire le differenze.
Attraverso libri e film far conoscere situazioni e personaggi che sfidano i ruoli di genere e gli stereotipi e discutere con loro il significato delle loro scelte. Ecco alcuni suggerimenti:

LIBRI

Pippi Calzelunghe

Diario di una schiappa

I maschi non mi piacciono perché…

FILM

Billy Elliot

Frozen

Mulan

Crediti fotografici: Purple Sherbert Photography, ShelahD´s

abbiamo scelto il regalo giusto?
0 COMMENTI
9 gennaio 2014  |  Scritto da famosatoys

A Natale, quest’anno come gli altri anni i nostri bambini avranno ricevuto e avranno a loro volta fatto molti regali, il più delle volte scelti da noi adulti.
Ma abbiamo scelto bene i regali? Abbiamo pensato a chi erano destinati e valutato se erano o meno appropriati?
Ecco, per le prossime volte, le considerazioni da fare nella scelta di un gioco da regalare ai più piccoli.

Abilità manuali.
Le nostre prime azioni riflesse sono legate al tatto affinché in futuro si possa imparare ad usare le mani per compiti complessi che richiedono destrezza . Durante i primi mesi di vita , Nenuco Baby è la bambola ideale il corretto sviluppo del bambino. Dai due anni i piccoli potranno iniziare a giocare con altre bambole Nenuco , che offrono un ampia gamma di possibilità , dalle bambole  più semplici solo da accudire ai modelli da vestire, pettinare o cullare.

Linguaggio e socialità.
La tappa successiva della crescita è la socializzazione e il gioco di ruolo . Socializzare è una parte essenziale dello sviluppo di un essere umano e bambole e peluches continueranno a essere il gioco preferito, quello da portare sempre con se , l’oggetto transazionale. Dai tre anni i bambini ci coinvolgeranno nella creazione di storie e avventure e i loro giochi ideali saranno bambole come Nancy o Pinypon che attraverso diversi modelli, accessori e playset da la possibilità di ambientare storie sempre diverse.

Immaginazione, creatività e stimolazione sensoriale.
I bambini hanno sempre bisogno di essere stimolati e aiutati a crescere attraverso il gioco. Nancy e Nenuco svolgono un ruolo essenziale grazie alla grande gamma di accessori che consentono di arricchire il gioco con nuove situazioni. E ‘importante che i nostri figli aumentino la complessità dei loro giochi e il numero di elementi coinvolti. In questo modo l’immaginazione è sempre al lavoro pronta a nuovi stimoli e a sfide positive.

Sviluppo motorio e di coordinamento.
Mens sana in corpore sano è vero oggi come nell’antica Roma , infatti i giocattoli che sviluppano capacità fisiche e motorie , promuovendo uno stile di vita sano , sono sempre presenti in tutti gli asili nido e nelle scuole d’infanzia .
Le casette Feber sono ottime per il giardino ma ideale anche per la creazione uno specialissimo angolo giochi nella camera dei bambini che si divertiranno a fare giochi di imitazione socializzazione mentre con i primi cavalcabili, i tricicli e i giochi da esterno si svilupperanno coordinazione e agilità.

Apprendimento e la sperimentazione.
Gli psicologi concordano che anche nell’ambito del gioco il metodo della sperimentazione è quello che meglio di tutti permette ai bambini di fare le loro più grandi scoperte . I giochi Famosa sono pensati e creati seguendo questa filosofia che permette ai bambini di giocare , sperimentare e scoprire da soli come funzionano le cose e le relazioni umane .

Pazienza e attenzione.
Sarebbe impossibile acquisire nuove competenze conoscenze senza le doti di pazienza e attenzione. Inventare una storia, coinvolgere amici nel gioco o fare giochi di squadra sono attività che richiedono strategia e capacità di confrontarsi con gli altri rispettando esigenze, attitudini e tempi altrui.

Coordinazione visiva e competenze tecnologiche.
Oggi è indispensabile un’ alfabetizzazione tecnologica per i il futuro dei nostri figli come lo era una volta sapere leggere e scrivere. Infatti l’abilità con i media e con gli apparecchi tecnologici è essenziale. E’ orma assodato che l’utilizzo di tablet favorisce le capacità di coordinazione occhio-mano , stimolando al contempo le capacità percettive e di reazione .

i giochi preferiti da piccoli…e grandi!
0 COMMENTI
20 dicembre 2013  |  Scritto da famosatoys

Che regalo chiedono i bambini?

Abbiamo fatto una piccola indagine e abbiamo scoperto quali giocattoli FAMOSA metteranno quest’anno i bambini nella loro lista di Babbo Natale. Prendete queste informazioni e fatene buon uso oltre che per i vostri bambini anche per parenti e amici di tutto il mondo.

Quest’anno nella linea di Pinypon sono stati inseriti nuovi playset che sono di gran moda negli Stati Uniti e in Messico oltre che in Germania e Turchia . Nuove confezioni e accessori che rendono impossibile resistere al fascino di Pinypon . I più richiesti  dai nostri piccoli amici sono nella Casa Neve , Parco divertimenti e l’aereo di Pinypon . E ‘chiaro, chi non vorrebbe divertirsi e vedere il mondo ?

Certamente per Nancy e per chi ama giocare con lei questo è anno straordinario. Nancy avventure nel mondo, Nancy e i cuccioli sulla Neve e Nancy e il negozio di gioielli sono stai i preferiti in America e in Europa. Babbo Natale ne ha fatto un sacco pieno!

Nenuco un altro nostro amico che quest’anno sta vivendo un grande momento e non potremmo esserne più felici .Oltre al successo della nuova linea di accessori per bambini Baby- Nenuco , le novità presentate da Nenuco nel 2013 stanno avendo una bella accoglienza soprattutto Nenuco inventa una storia e La cucina di Nenuco , grazie alla sua innovazione e al design d’avanguardia .

png

 

In attesa di giornate meno fredde i nostri bambini hanno comunque chiesto a Babbo Natale tricicli, moto a pedali o elettriche e le nostre di Feber superano ogni aspettativa grazie ad una qualità superiore e a una linea sempre nuova e divertente. I cavalcabili  di Cars, Topolino, Minnie e Principesse e Ferrari soddisfano ogni gusto di bambini e bambine.

E poi i treni…il sogno di tutti i bambini e di tutti i papà! Quest’anno è l’anno di Power Trains, che i bambini hanno visto in Tv in tutta Europa e i papà  non se lo sono fatti dire due volte…l’hanno comprato subito!

Schermata 2013-12-20 a 17.10.40
http://youtu.be/HOjox7MwGUc

Mamma…ma chi li porta i regali di Natale?
0 COMMENTI
20 dicembre 2013  |  Scritto da famosatoys

Viaggio nelle leggende e nei miti del Natale.

Babbo Natale rappresenta il simbolo del Natale laico, e oggi è una figura molto presente anche in Italia Ma da dove viene e dov’è nato? Quali sono le sue origini? Impossibile dare una risposta univoca. Babbo Natale vanta diverse provenienze e diverse date di nascita che vanno dalla notte dei tempi fino agli anni Trenta. Com’è possibile?

La ragione è che Babbo Natale è una figura nata gradualmente dalla sovrapposizione di personaggi diversi, è il risultato di una stratificazione di immagini, da una mescolanza di figure sacre e profane, alcune di pura fantasia, altre realmente esistite.
In Europa tre Paesi del Nord scandinavo se ne disputano l’origine e la sede ufficiale: la Norvegia con la cittadina di Drabak, situata sul fiordo di Oslo, la Svezia con Tomteland, nella zona geografica a nord-est di Stoccolma, in riva al lago Siljan, e infine la Finlandia con Rovaniemi – forse la più attraente tra le ipotesi, per la sua collocazione – posta proprio sul Circolo polare artico.
Il motivo della triplice origine è presto svelato: tutti e tre i Paesi vantano nel loro patrimonio mitologico, fatto di leggende, tradizioni e racconti favolosi, l’esistenza di folletti presenti nelle campagne scandinave -così narra il mito – al di sotto della terra abitata dagli umani e viventi grazie agli avanzi della cena e resti di cibo messi dai bambini fuori dalla porta di casa alla sera del giovedì.

Ma anche il mondo cristiano ha le sue figure di “portatori” di doni, quand’anche non sia lo stesso “Gesù Bambino” – come avviene in alcune città e regioni d’Italia – indicato come colui che premia i fanciulli buoni con i doni che fa trovare davanti al presepe la mattina del Natale. Nella cultura slava c’è San Basilico, che visita le case lasciando regali per i piccini nella notte di Capodanno, mentre nell’area germanica c’è San Nicola che, vestito in abito episcopale e accompagnato da un diavolo, fa il suo giro a lasciare doni il 6 o l’8 dicembre. E proprio San Nicola è una figura chiave per la genesi di Babbo Natale.

images      reyes

In Spagna la tradizione dello scambio dei regali avviene tra la notte del 5 Gennaio e il 6, giorno dei Re Magi, “los Reyes Magos”. Infatti, Babbo Natale è conosciuto dagli spagnoli, ma non è considerato come il personaggio che porta i regali, sono i Re Magi che durante la notte del 5 Gennaio, entrano in casa e lasciano i doni.

Durante la notte, i Re Magi “entrano” in casa e portano i regali a grandi e piccini. L’indomani, il 6 di gennaio, tutto la famiglia si riunisce per aprire i regali ricevuti. Praticamente quello che in Italia succede la notte tra il 24 e il 25 in Spagna si fa il 6 di gennaio.

Qualunque sia la scelta , è importante che i bambini capiscano che questo è un momento magico e che i regali sono solo parte di una festa in cui si celebra, l’amore , l’amicizia e la solidarietà.

 

 

acquisti on-line sicuri per i regali di Natale
0 COMMENTI
6 dicembre 2013  |  Scritto da famosatoys

Lo sapevate che oltre il 64 % dei genitori si affida al web per l’acquisto di giocattoli per i loro figli ? Comprare i regali di Natale online ha molti vantaggi. Non ci sono file , fa risparmiare tempo e denaro , è possibile acquistare oggetti provenienti da tutto il mondo  da casa o in ufficio 24 ore su 24 tutti i giorni e la maggior parte dei negozi online offre confezioni regalo.

Tuttavia sorgono molti dubbi prima di un acquisto on-line . È un sito sicuro ? Il mio ordine arriverà in tempo? Perché hanno bisogno i miei dati personali ? Posso essere rimborsato se il mio ordine è sbagliato ? Entro quanti giorni devo restituire gli articoli acquistati? Nonostante il fatto che il numero di acquirenti online aumenta ogni anno , solo il 2 % conosce i propri diritti. Ecco tutte le informazioni necessarie e e le attenzioni da avere per fare acquisti in tutta sicurezza.

Prima di iniziare , è bene sapere che gli acquisti on line sono regolamentati da normative Europee e tutelati grazie ad associazioni consumatori che ne monitorano l’applicazione.

Quando visitate un negozio online verificate di essere su un sito sicuro . Se utilizza per i pagamenti servizi offerti  da istituti bancari con protocolli SSL o TLS , che consentono di dare modo sicuro le informazioni personali , sono a posto. Se volete capire meglio di cosa si tratta, leggete qui.

Leggete attentamente la policy della società che vende il bene o servizio. Deve contenere informazioni complete e precise sui prodotti e servizi, dettagliare i costi di spedizione , tasse, restrizioni, resi e politiche di annullamento. Questo vi permetterà di fare acquisti senza sorprese .

Il web soprattutto in questo periodo dell’anno  offre tante promozioni e sconti, tanto che ci si potrebbe sentire sopraffatti . Una volta che siete certi che state utilizzando un sito sicuro , approfittate per comprare al miglior prezzo.

Ecco un buon consiglio : se siete alla ricerca di un regalo specifico , aggiungete la parola sconto al termine da ricercare o andate nei motori di ricerca che confrontano i prezzi fatti da aziende diverse, come Trovaprezzi o Shopmania.

Prima di inserire le informazioni personali o l’ e-mail , accertatevi che il vostro nominativo non venga usato per inviarvi messaggio promozionali.

Controllare sempre una seconda volta prezzo e quantità ordinata prima di effettuare il pagamento e verificare la data di consegna in modo che i regali arrivino ​​in tempo.

Una volta effettuato l’acquisto on-line , tenere una copia della transazione . Se si rilevano errori , contattare immediatamente la banca.

Se siete attenti e conoscete i vostri diritti l’acquisto online è facile e divertente e si può risparmiare tempo e denaro .
Se sapete già cosa vogliono i vostri bambini per Natale , potete trovare i loro regali su questi siti sicuri: Amazon o ToysCenter.

Photo Credits : Kristina Servant

Crediti fotografici : Chris Potter

CATEGORIAS: TEMPO LIBERO  |  TAGS:  , , ,