Español
English
Italiano
Tag: gioco di ruolo
da principessa a diva. Come comportarsi?
0 COMMENTI
16 luglio 2014  |  Scritto da famosatoys

Come gli adulti, ogni bambino è diverso da un altro. Estroverso o timido, ottimista, metodico, disorganizzato, pauroso o coraggioso … Questi tratti di personalità aiutano a definire chi siamo e sono in genere radicati nella nostra genetica ma influiscono anche i fattori ambientali e l’influenza diretta dei nostri genitori. Alcuni bambini però, hanno personalità che sembrano venire dal “nulla” tanto ci sembrano diversi da come siamo noi. Ci sono casi di genitori estroversi con bambini molto timidi, e viceversa: ci bambini amano distinguersi e mettersi in mostra nonostante abbiano genitori che preferiscono stare piuttosto in disparte. Ma cosa succede la piccola star della famiglia comincia ad essere arrogante o prepotente? Se la principessa si sta trasformando in una diva, ecco alcuni consigli su come gestire saggiamente la situazione.

E’ fantastico avere una figlia che è sicura di sé e come genitore si dovrebbe incoraggiarla. Ma una cosa è essere un estroversi un’ altra è sentirsi superiore o più importante, arrabbiarsi quando le cose non vanno come immaginato o essere prepotenti con gli altri. La American Academy of Pediatricians suggerisce come comunicare positivamente con i bambini, incoraggiandoli in attività competitive mantenendo sempre un atteggiamento empatico nei confronti degli altri oltre che di rispetto e cooperazione.

Ecco 5 consigli per insegnare alla vostra “piccola diva” a controllare gli impulsi competitivi.

Comunicazione

Sebbene sia importante incoraggiare vostra figlia per aumentare la sua autostima. Dovete farle capire le conseguenze di quando perde il controllo. Dovrebbe sapere che è un bene sapere cosa si vuole ottenere ma che spesso per ottenerlo si rischia di far del male agli amici. Deve imparare ad ascoltare e deve capire che se ha un talento è bene condividerlo più che mostrarlo solamente, essere propositivi ma non sempre primi della fila, utilizzare questo talento per stare con gli amici in modo più costruttivo.

Giochi di Ruolo

Molte volte, ciò che i bambini prepotenti cercano è l’attenzione degli altri. Provate a dedicare loro 20 minuti al giorno in cui siano al centro dell’attenzione. Ma come? Giocando insieme. I bambini adorano i giochi di ruolo.  Giocare con le sue bambole atteggiandosi come fa lei nei loro confronti, facendole vedere da fuori il suo comportamento le farà capire quali sono i comportamenti corretti e quali no  e cercherà di migliorare prendendo voi come riferimento.

Perdere vs Vincere

Quando vedete vostra figlia giocare cooperativamente con gli altri, fatele sapere che questo modo è quello corretto e che siete felici che lei si comporti così . Ma si dovrebbe anche dirle che è sbagliato quando la si vede  prendere il controllo assoluto del gioco o che si rifiuta di ascoltare. L’ideale è chiamarla in disparte e spiegarle che tra amici bisogna decidere a turno e che non si può avere tutti la stessa cosa, gioco o ruolo nel medesimo momento. Chiedetele come si sentirebbe se gli altri bambini la trattassero così? Per sapere come migliorare la socialità dei vostri figli potete leggere questo post precedentemente pubblicato.

Offrire alternative

A volte i bambini sono prepotenti perché si sentono trascurati. A casa e a scuola, costantemente spieghiamo ai bambini cosa possono e non possono fare. E tendiamo a non utilizzare più la parola SI. Beh, provate a dire sì più spesso. Questo li farà sentire ascoltati. Quando si tratta di scegliere che vestiti mettere  o di fare piccole faccende domestiche lasciamo che decidano e facciano da soli. Questo li farà sentire responsabili. E quando si chiede loro di fare qualcosa, ricordatevi di chiederlo con gentilezza.

Rispetto reciproco

Voi siete lo specchio in cui si guardano per modellare il loro comportamento. Così, anche voi, quando commettete un errore ricordatevi di chiedere scusa. Riconoscere la vostra debolezza è un altro modo di mostrare i vostri punti di forza che saranno in futuro anche i suoi.

Tuo figlio è un po’ ‘capetto? Tua figlia una diva? Che cosa fate per arginare questi tratti di personalità?

Crediti fotografici: Jon Rawlinson / Steve Jurvetson

i giochi adatti ai 3 anni
0 COMMENTI
7 luglio 2014  |  Scritto da famosatoys

Ogni bambino è unico e cresce e impara secondo la sua età e il suo sviluppo. A partire dai 3 anni anche se i bambini sono più consapevoli di se stessi e del loro posto nel mondo continuano a vivere nel loro mondo immaginario. Attraverso il gioco, i bambini sviluppano importanti capacità sociali, memoria e capacità motorie.

I 3 ANNI segnano il periodo in cui i bambini cominciano a fare amicizia e sviluppare valori come la collaborazione e la condivisione. In questa fase i bambini continuano a mettere in discussione le cose e vogliono avere le risposte a tutti i loro “perché”. Questi fattori devono essere considerati quando si acquista un giocattolo per questa età.

Ecco i nostri suggerimenti per scegliere i migliori giocattoli da acquistare per il vostro bambino di 3 anni.

Memoria: tutto ciò che stimola la loro capacità di memoria e di concentrazione è adatto per i bambini di questa età. Vogliono che gli vengano lette le stesse storie più e più volte, imparano a cantare canzoncine e a ballare. Ma, soprattutto, amano i giochi di memoria, puzzle, giochi interattivi e tutto quello che aiuta a sviluppare le loro capacità psicologiche che possono poi condividere con gli amici.

Capacità motorie: i giocattoli che migliorano le loro capacità motorie sono tra i loro preferiti. Costruzioni, cubi di legno, matite colorate, pastelli, gesso e plastilina per attività di manipolazione che li accompagneranno sino ai 5 anni. Poiché i bambini a questa età sono ancora molto legati al loro mondo immaginario l’attività con la plastilina o pasta di sale è una fonte inesauribile di storie fantastiche.

Un altro grande regalo per un bambino di tre anni è una scatola piena di carta colorata, fili di diversi materiali e colla. Questi elementi semplici messi insieme con la loro fervida immaginazione gli consentiranno di creare storie fantastiche e di esprimersi sviluppando le loro capacità occhio-mano e il coordinamento.

Equilibrio e abilità fisiche: i giocattoli da utilizzarsi all’aria aperta sono fantastici a qualsiasi età, ma in questa fase, giochi e giocattoli che possono condividere con i loro amici sono molto importanti. Saltare la corda, giocare a palla o fare castelli sabbia sono attività ideali. A questa età hanno bisogno di mostrare anche la loro forza e resistenza fisica e le capacità di coordinamento che hanno appresso. Per questo bicicletta e monopattino saranno tra i giochi preferiti.

Bambole: a questa età le bambole aiutano i bambini nell’importante gioco dei ruoli. Imitano scene di famiglia, fingendo di preparare la pappa, leggere storie, vestendoli e accudendoli. Questo gioco permette ai bambini di sviluppare le capacità motorie , sviluppare le loro competenze linguistiche e di esprimere le proprie emozioni sempre in un contesto di fantasia. I bambini a questa età hanno bisogno di ricreare le scene che vedono a casa o all’asilo per assimilare, comprendere e mettere in pratica ciò che hanno imparato.

Un giocattolo deve avere valori educativi e risvegliare l’emozione di giocare ma ricordate che ogni età o fase di sviluppo ha necessità diverse. Un ultimo suggerimento: prima di acquistare un giocattolo, assicuratevi che sia sicuro e realizzato con materiali di qualità.