Español
English
Italiano
Tag: ONG
alberto azcona, il nostro “CREATORE DI SOGNI” di novembre
0 COMMENTI
15 novembre 2013  |  Scritto da famosatoys

Sappiamo tutti che il gioco è importante e che le funzioni principali del gioco – emotivo, sociale , educativa e fisica – contribuiscono alla crescita del bambino . Ma lo sapevate per i bambini hanno il gioco è un diritto? Dal 1989 , la Convenzione sui diritti del fanciullo , adottata dalle Nazioni Unite , come indicato all’articolo 31, e riconosce “il diritto del bambino a riposo ed allo svago , a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative ” . Tuttavia, ci sono troppi bambini nel mondo che per vari motivi – culturali , sociali,  economici o anche per mancanza di tempo , non giocano . Così la Fondazione Crescere Giocando è nata per difendere e sostenere questo diritto . Abbiamo parlato con il direttore, Alberto Azcona , il nostro creatore di sogni del mese.

Cosa fa la Fondazione Crescere Giocando?

Uno dei modi per raggiungere il nostro obiettivo , che è quello di difendere il diritto al gioco , è la spedizione diretta di giochi e giocattoli per i bambini che non ne hanno e non ne possono acquistare. L’altro modo è attraverso programmi di informazione , che forniscono dati sull’importanza dell’uso dei giocattoli , e i benefici che derivano dal gioco sia durante l’infanzia che nell’adolescenza .


Alberto Azcona ad Haiti dopo il terribile terremoto

Parlaci del progetto ” un giocattolo, un sogno “.

La campagna ” Un giocattolo , un sogno ” è nata nel 2000 per portare  giocattoli ai bambini nel mondo che non possono avere. Collaboriamo con la radio pubblica spagnola e con molte aziende e istituzioni del nostro paese .

Poco dopo l’inizio , abbiamo notato che non era difficile avere giochi in regalo dalle aziende produttrici – che è un a buona cosa! – bisognava però dare supporto alle associazioni che aiutano i bambini, ONG che sostengono progetti scolastici in cui viene data molta importanza allo spazio dedicato al gioco.

Oltre all’attività in Spagna , sappiamo che siete presenti in tutto il mondo .

La nostra presenza nel resto del mondo è fatta sempre attraverso le organizzazioni non governative che operano nel settore a cui abbiamo dato supporto negli ultimi 13 anni , dal momento che uno degli obiettivi che ci siamo prefissati fin dall’inizio era quello di essere presenti in modo continuativo in su queste realtà per potere rendere consapevoli dell’ importanza del gioco e dei giocattoli nello sviluppo dei bambini. Grazie a questo supporto , oltre 6.000.000 di bambini in 30 paesi di tutto il mondo hanno ricevuto il loro primo giocattolo. Oggi sono già più di 1.500 le “stanze dei giochi”  nelle scuole, orfanotrofi , ospedali , comunità rurali in questi paesi.

Chi sono stati i tuoi “Creatori di Sogni” ?

Il “creatore di sogni” che ha segnato la mia vita , è stato Salvador Mirò della fondazione Crescere Giocando che con il suo impegno professionale, la perseveranza e l’amore per il mondo dei giochi e giocattoli , ha segnato una tappa importante della formazione.

Che consiglio daresti ad altri genitori ?

Se c’è una cosa naturale, positiva e salutare per i bambini è il gioco! Quindi consiglio i genitori di incoraggiare sempre i loro figli a giocare , e di farlo con loro. Riscoprire la gioia di questi importantissimi momenti.

Photo Credits : Giocare Grow Foundation

Lisa Heylauff, il nostro “creatore di sogni” di ottobre
0 COMMENTI
23 ottobre 2013  |  Scritto da famosatoys

“Le storie ci fanno credere nella opprtunità , a volte in modo così forte che ci danno il coraggio di cambiare la nostra vita . ” Queste sono le parole di Lisa Heydlauff , il nostro “creatore di sogni” di ottobre , la cui vita è cambiata grazie a un libro , Going to School in India.

Oggi la Heydlauff è fondatore e direttore di Going to School un’associazione/editore  no-profit   che crea strorie  destinate ai bambini più poveri dell’ India. L’associazione della Heydlauff crea storie incredibili , sulla base di un’ampia ricerca fatta con i bambini di tutta l’India .

Le loro storie sono libri , film , libri illustrati e programmi radiofonici che ispirano e motivano i bambini in tutto il paese a frequentare la scuola in modo da imparare una professione.

Le storie che escono da questa “officina creativa”  fanno già parte del programma di studi nazionale e Going to School ha ottenuto  premi e riconoscimenti in tutto il mondo . Ora la Heydlauff sta pensando a come  portare le storie su scale più grandi e in altri mercati emergenti o anche in città come New York – dove ha vinto un premio come Ted Fellow nel 2009 ed è un Young Global Leader del World Economic Forum

Che cos’è Going to School ?

Going to School sono storie . Creiamo belle storie che possano insegnare delle professionalità – dal creare una rete professionale a stilare un rendiconto finanziario o un business plan. Creiamo queste storie , stampiamo i libri e poi li consegnamo gratuitamente a 1.000 scuole secondarie dello Stato più povero dell’India, il Bihar .

Perché lo facciamo ? Perché in India , oltre il 52 % dei bambini abbandona la scuola prima dei 15 anni . Vogliamo interrompere il ciclo di povertà fornendo a bambini e giovani le competenze scolastiche , così che possano  diventare imprenditori , creare in futuro dei posti di lavoro, generare reddito e involvere dalla forte situazione di disagio economico in cui sono.

Sappiamo che le storie possono farlo. Possono raggiungere i ragazzi a scuola . Storie nella loro lingua  che li convincano del fatto che con lo studio e con delle competenze potranno cambiare il loro futuro.

Il nostro programma principale si chiama Be! an Entrepreneur (Diventa Imprenditore!)  ed è formato da 50 storie che insegnano i principi imprenditoriali a 100.000 ragazzi in età 12-14 nel distretto 9 del Bihar .Questo programma è cresciuto grazie a quello che abbiamo creato prima : il nostro primo libro per bambini Going to school in India distribuito in 45.000 scuole, e la nostra serie tv  Girl Stars che è stata trasmessa sulle tv nazionali e vista da oltre 100mila persone. Il nostro metodo è stato inserito nel programma di studi nazionale e i materiali continuano a essere distribuiti a oltre 10 milioni di ragazzini ogni anno .

Qual è stata la lezione più importante che hai imparato dai bambini?

Ho imparato che i bambini credono nelle storie , e che se ci credi fortemente riuscirai a realizzare il tuo sogno .

Chi sono i  tuoi ” Creatori di sogni “ ?

Prima di iniziare questo progetto, ho avuto la fortuna di avere 3 i ” Creatori di sogni “. Uno scrittore amico che mi ha motivato a viaggiare in India  quando avevo 23 anni , un altro amico che mi ha insegnato a scrivere proposte e strutturare i miei sogni in una forma che gli altri potessero comprendere e , infine , un amico imprenditore che ha creduto nella possibilità e disse: “Perché no? ”

Oggi, i miei “creatori di sogni” sono 61 persone che lavorano per Going to School. Visitando ogni giorno scuole e  college e assicurandosi che i ragazzi con l’aiuto delle nostre storie imparino a realizzare i propri progetti e i propri sogni.

Qual è il tuo prossimo obiettivo ?

Il nostro obiettivo è quello di raggiungere i 1,2 milioni di giovani che vivono in povertà dandogli delle competenze scolastiche entro il 2015 . Come ? Attraverso una storia.

Se dovessi dare un consiglio ai genitori riguardo la creatività , i sogni e la motivazione dei loro figli , che cosa diresti loro?

Leggete ai vostri bambini . Nel mondo della tecnologia, sempre più i libri possono ancora realizzare sogni dei vostri bambini , senza stereotipi i libri ispirano la fantasia e la creatività.

Photo credit : Nitin Upadhye