Español
English
Italiano
Tag: ragazze
perchè i bambini non amano gli stereotipi
0 COMMENTI
17 febbraio 2014  |  Scritto da famosatoys

Molti genitori si preoccupano quando col passare del tempo la loro bambina continua a giocare con le macchinine e si rifiuta di indossare abitini e gonne oppure il loro bambino gira per casa con tutù e corona da principessa. Si domandano: è normale? Passerà ? Cosa devo fare ?
Secondo pedagogisti e pediatri è normale che i bambini non si adeguino alle idee preconcette sul genere. Per loro prendersi cura di una bambola è un modo di esprimere empatia e lanciare una macchinina contro l’altra è un modo di conoscere causa ed effetto . Entrambi sono importanti nella crescita di un bambino, sia esso maschio o femmina.

Tutti abbiamo vissuto degli stereotipi di genere in famiglia quando eravamo ancora piccoli. I genitori influenzano il comportamento dei bambini le loro convinzioni e forse , inconsciamente, creano aspettative su quello che saranno  gli interessi e la personalità dei loro figli in base al loro sesso. I bambini crescendo cominciano a essere esposti a degli stereotipi a scuola, in televisione e nella loro cerchia di amici . Ecco perché è così importante essere attenti a quello che si dice e che anche involontariamente potrebbe trasmettere idee preconcette. Ecco alcuni consigli su come educare i vostri figli senza pregiudizi e stereotipi di genere .

Evitate gli stereotipi.
Gli stereotipi sul comportamento maschile e femminile sono così radicati nella nostra cultura che se un bambino si discosta da ciò che è normalmente accettato può essere ridicolizzato e venire in qualche modo discriminato . E’ normale che un genitore voglia che i figli siano socialmente accettati, ma non si dovrebbe mai farlo a discapito di ciò che li fa sentire bene ed unici. Bisognerebbe evitare frasi come : ” i fiori sono da femmina” o ” un maschio non deve piangere “.

Aiutarli a sviluppare il loro potenziale.
Invece di cercare di plasmare il loro comportamento bisogna aiutare i propri figli a sviluppare le proprie potenzialità. Non preoccupatevi se i loro interessi non coincidono con i ruoli di genere prestabiliti. Lasciate che i vostri figli esplorino e sperimentino. Parlate con i vostri figli dei loro gusti e interessi . Deborah Tolman , co -fondatore di Spark , ritiene che ” i bambini attraverso il gioco si fanno già da piccoli un idea di quello che potranno fare, delle cose che ameranno e di quello a cui possono aspirare lasciando fuori tutta una serie di altre possibilità . “Bisogna semplicemente rilassarsi e far scegliere a loro giocattoli e vestiti . E’ il loro modo esprimere ciò che sono .

Essere un modello di ruolo.
I bambini sono fortemente influenzati da ciò che vedono e imparano da chi gli è più vicino e dall’ambiente in cui vivono. E ‘ importante trovare occasioni per parlare con loro di tutte le cose che vorrebbero fare o a cui aspirano – uomini e donne possono essere entrambi cuochi e medici – a patto che questo è ciò che li rende felici .

Capire le differenze.
Attraverso libri e film far conoscere situazioni e personaggi che sfidano i ruoli di genere e gli stereotipi e discutere con loro il significato delle loro scelte. Ecco alcuni suggerimenti:

LIBRI

Pippi Calzelunghe

Diario di una schiappa

I maschi non mi piacciono perché…

FILM

Billy Elliot

Frozen

Mulan

Crediti fotografici: Purple Sherbert Photography, ShelahD´s

piccoli ma GREEN…
0 COMMENTI
21 novembre 2013  |  Scritto da famosatoys

Dobbiamo educare le generazioni future sulla necessità fondamentale del riciclo e del rispetto dell’ambiente. E’ importante che ognuno di noi si prenda cura del nostro pianeta , e nessuna azione, anche se piccola, è inutile.

I nostri bambini dovrebbero imparare a rispettare il pianeta allo stesso modo in cui imparano a rispettare gli altri ed a essere rispettati . Il punto di partenza potrebbe essere quello di  imparare a essere “green” a casa propria.

Ma come?

Riciclare con il gioco dei colori che corrispondono ai contenitori (si può appendere un elenco accanto ai contenitori) si renderà la raccolta differenziata più chiara e questo li incoraggerà a riciclare di più e meglio.

Come sempre , portare l’esempio è lo strumento più efficace .
Ecco alcuni consigli per essere di “buon esempio” .
- Passare una domenica in bicicletta con tutta la famiglia:  è divertente, ecologico e sano.
– Utilizzare sacchetti di carta o stoffa per la spesa
– Spegnere i dispositivi  elettrici, non lasciarli in modalità stand-by 
sono piccoli gesti che richiedono poco impegno ma che indurranno i vostri bambini a tenere un comportamento più rispettoso dell’ambiente .

La maggior parte degli oggetti che tuoi figli usano a scuola hanno una versione in materiale riciclato. Privilegiate quelli e spiegate ai vostri figli che così non si abbatteranno alberi inutilmente .

Oltre al riciclo , il risparmio energetico e idrico è un altro aspetto fondamentale per un comportamento sostenibile. Spegnere le luci quando si lascia la stanza o chiudere il rubinetto mentre ci si lava i denti ‘ sono concetti che dovrete ripetere un paio di volte , ma ne varrà la pena , perché un uso razionale delle risorse contribuisce anche al risparmio economico.

Ecco qui tanti suggerimenti- alcuni davvero curiosi! – su riciclo e ri-uso.

png

Se davvero vogliamo che i nostri figli rispettino il pianeta e la natura devono imparare ad apprezzarlo e valorizzarlo. Insegnare a godere della bellezza della natura, della vita all’aria aperta e delle cose semplici. Ogni paese e regione ha meraviglie naturali che convinceranno sicuramente i vostri bambini ad impegnarsi per salvare la Terra .

Per coinvolgere i più piccoli e far capire loro la straordinarietà della natura possiamo mostrargli una piantina che nasce dal seme e che cresce. Basta mettere una lenticchia o un cecio sopra un pezzetto di ovatta umida e metterlo in un barattolo al luce. In pochi giorni  sboccerà una piantina. Questo è un ‘ esperimento ‘ usato nelle scuole di tutto il mondo per spiegare la nascita è un modo per insegnare ai nostri figli a prendersi cura e rispettare la vita .

E se quello che ci manca è l’high tech…ecco una app per costruire il proprio profilo “eco-friendly” e condividere ogni giorno con gli amici  le azioni ecosostenibili, guadagnare punti, partecipare a competizioni “green”, commentare e socializzare con gli users di tutto il globo.

Piove, cosa facciamo?
0 COMMENTI
15 novembre 2013  |  Scritto da famosatoys

Quando si è bambini una giornata di pioggia è una giornata…fantastica! Ricordo che da piccola nei fine settimana piovosi io e i miei fratelli avevamo delle attività fisse…
Si iniziava la mattina con una colazione più lunga e abbondante del solito che si preparava tutti insieme, poi si scendeva per andare fare la spesa e si approfittava del momento per saltare in tutte le pozzanghere…rientrati era il momento di riordinare le stanze e aiutare la mamma in cucina. Il pomeriggio era tutto dedicato al gioco…puzzle,casa delle bambole, piccole rappresentazioni teatrali..e poi all’ora di merenda una bella cioccolata calda e un bel film. Le giornate di pioggia erano un momento per stare in famiglia divertendosi, senza sapere che quei momenti sarebbero poi stati sempre nei nostri ricordi.

Ecco alcune idee divertenti per godersi un giorno di pioggia con i bambini .

Il viaggio immaginario - ognuno sceglie una valigia e la riempie di oggetti, vestiti , un cappello divertente , scarpe … Pronti via…ognuno deve indossare tutto quello che ha messo in valigia e vedere chi crea il personaggio più folle. Non dimenticate di raccontare dove siete e di scattare delle foto ricordo di  quella bella giornata di pioggia !

Decorazioni a tema. Di certo è autunno o inverno, magari siamo vicini al Natale…perchè allora non preparare delle divertenti ghirlande o festoni a tema? Cartoncino, forbici e colla, colori e brillantini, ma anche pigne, rametti, foglie, pon pon e nastri…Con un po’ di fantasia e qualche utile consiglio potremo addobbare porte e pareti…

Schermata 2013-11-15 a 17.48.35 Schermata 2013-11-15 a 17.49.40

Il Boowling - Sicuramente avete bottiglie di plastica e una palla non molto grossa e pesante…ecco che il corridoio si trasforma in una pista da booling. Per rendere le bottiglie un po’ più pesanti basta riempirle con un po di fagioli secchi o riso.

Tutto con le perline – infilare perle e perline o pasta secca da colorare, è una attività che piace moltissimo ai bambini e li aiuta a perfezionare la loro manualità. Aiutiamoli a interpretare il gusto di amici e parenti e a realizzare collane, bracciali e pendenti da ragalare loro.

La pasta di sale - Giocare con la pasta di sale è sempre divertente . Tutto ciò che serve è  sale, acqua, farina e un po ‘di colorante alimentare . In una grande ciotola di plastica mescolare 1 tazza di sale e 1 tazza di farina . Versare lentamente e mescolare 1 tazza di acqua. Mettere l’impasto su una superficie infarinata e appiattirla con un mattarello . Usare tappi di bottiglia , coltelli di plastica o formine per biscotti per creare forme diverse . Una volta terminate terminate le forme si possono decorare con perline e brillantini.

Nei giorni di pioggia si può anche cucinare insieme , leggere una storia e mimarla a turno, andare a visitare una mostra o un museo . La cosa importante da ricordare è quella di divertirsi e di farlo insieme.

Crediti Foto: Oliver Jeannin

alberto azcona, il nostro “CREATORE DI SOGNI” di novembre
0 COMMENTI
15 novembre 2013  |  Scritto da famosatoys

Sappiamo tutti che il gioco è importante e che le funzioni principali del gioco – emotivo, sociale , educativa e fisica – contribuiscono alla crescita del bambino . Ma lo sapevate per i bambini hanno il gioco è un diritto? Dal 1989 , la Convenzione sui diritti del fanciullo , adottata dalle Nazioni Unite , come indicato all’articolo 31, e riconosce “il diritto del bambino a riposo ed allo svago , a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative ” . Tuttavia, ci sono troppi bambini nel mondo che per vari motivi – culturali , sociali,  economici o anche per mancanza di tempo , non giocano . Così la Fondazione Crescere Giocando è nata per difendere e sostenere questo diritto . Abbiamo parlato con il direttore, Alberto Azcona , il nostro creatore di sogni del mese.

Cosa fa la Fondazione Crescere Giocando?

Uno dei modi per raggiungere il nostro obiettivo , che è quello di difendere il diritto al gioco , è la spedizione diretta di giochi e giocattoli per i bambini che non ne hanno e non ne possono acquistare. L’altro modo è attraverso programmi di informazione , che forniscono dati sull’importanza dell’uso dei giocattoli , e i benefici che derivano dal gioco sia durante l’infanzia che nell’adolescenza .


Alberto Azcona ad Haiti dopo il terribile terremoto

Parlaci del progetto ” un giocattolo, un sogno “.

La campagna ” Un giocattolo , un sogno ” è nata nel 2000 per portare  giocattoli ai bambini nel mondo che non possono avere. Collaboriamo con la radio pubblica spagnola e con molte aziende e istituzioni del nostro paese .

Poco dopo l’inizio , abbiamo notato che non era difficile avere giochi in regalo dalle aziende produttrici – che è un a buona cosa! – bisognava però dare supporto alle associazioni che aiutano i bambini, ONG che sostengono progetti scolastici in cui viene data molta importanza allo spazio dedicato al gioco.

Oltre all’attività in Spagna , sappiamo che siete presenti in tutto il mondo .

La nostra presenza nel resto del mondo è fatta sempre attraverso le organizzazioni non governative che operano nel settore a cui abbiamo dato supporto negli ultimi 13 anni , dal momento che uno degli obiettivi che ci siamo prefissati fin dall’inizio era quello di essere presenti in modo continuativo in su queste realtà per potere rendere consapevoli dell’ importanza del gioco e dei giocattoli nello sviluppo dei bambini. Grazie a questo supporto , oltre 6.000.000 di bambini in 30 paesi di tutto il mondo hanno ricevuto il loro primo giocattolo. Oggi sono già più di 1.500 le “stanze dei giochi”  nelle scuole, orfanotrofi , ospedali , comunità rurali in questi paesi.

Chi sono stati i tuoi “Creatori di Sogni” ?

Il “creatore di sogni” che ha segnato la mia vita , è stato Salvador Mirò della fondazione Crescere Giocando che con il suo impegno professionale, la perseveranza e l’amore per il mondo dei giochi e giocattoli , ha segnato una tappa importante della formazione.

Che consiglio daresti ad altri genitori ?

Se c’è una cosa naturale, positiva e salutare per i bambini è il gioco! Quindi consiglio i genitori di incoraggiare sempre i loro figli a giocare , e di farlo con loro. Riscoprire la gioia di questi importantissimi momenti.

Photo Credits : Giocare Grow Foundation

di che colore ti senti?
0 COMMENTI
13 novembre 2013  |  Scritto da famosatoys

Quando è il momento di decidere quali colori si adatterebbero meglio alla stanza dei nostri bambini siamo spesso influenzati dalle tendenze del momento e dai nostri gusti personali o piuttosto dal semplice stereotipo rosa per le bambine e azzurro per i maschi. Non ci soffermiamo a pensare agli effetti che i colori possono avere su bambini e adulti.

I sentimenti e gli stati emotivi che i colori trasmettono erano tradizionalmente collegati alla cultura che li ha prodotti , e quindi alla moda imperante a quei tempi . Quindi , il rosso in Europa è stato legato alla passione prima e poi al pericolo , ma in Asia è un colore sacro – e anche se a noi può sembrare strano, non molto tempo fa i bambini indossavano il rosa .

Le più recenti ricerche riguardanti il modo in cui percepiamo il mondo intorno a noi , sottolineano che i colori influenzano le persone a un livello biologico , raggiungono a fondo il nostro DNA . Parlando di colori, scienziati come il DR. Beau Lotto spiega che i colori sono in grado di coinvolgere il sistema limbico e la produzione di ormoni .Bisogna quindi rivedere la nostra idea di interior design e iniziare a pensare all’influenza dei colori sul nostro benessere.

E ‘ importante tenere a mente che i colori si comportano diversamente a seconda della superficie li riflette . Quindi , una parete dipinta in blu porterà serenità e tranquillità , ma anche una sensazione di freddo secondo questo studio della Pantone . Tuttavia, la luce blu incoraggia la conversazione e la vivacità  e quindi  lampadine in questo spettro non andrebbero utilizzate nella cameretta dei bambini .

Il giallo può avere un effetto eccitante se utilizzato su grandi superfici. Il giallo brillante è in relazione con l’energia più primordiale , il Sole , in grado di dare al nostro corpo l’energia per ‘ un nuovo giorno ‘ . Perfetto per la camera studio, il giallo dtimola i bambini nell’attenzione e nella concentrazione. Per curiosità…Guardate di che colore è la scuola dei vostri figli la prossima volta che andate a prenderli.

n

Se avete voglia di giocare con i colori vivaci e potenti come rosso, arancione o giallo , l’idea migliore è quella di dipingere solo una parete in uno di questi colori e il resto con un colore più neutro . Sarà meno intenso, ma allo stesso tempo si darà una identità precisa alla stanza senza cadere nell’errore di dipingere ogni parete creando magari un effetto stressante .

L’arancione , altro colore solare , è utile nelle aree gioco perché incoraggia l’attività e la vitalità . Se la stanza è piccola , invece di dipingere una parete è possibile utilizzare questo colore su elementi decorativi che non compromettono l’armonia e possono essere sostituiti facilmente .

Il verde è universalmente legato alla natura , alla vita e alla serenità , ed è chiaramente la scelta più corretta quando non sappiamo se arriverà un maschio o una femmina e non vogliamo lasciare le pareti bianche . I toni verdi funzionano meravigliosamente nelle camere da letto per bambini , perché sono morbidi ma non noiosi. I risultati migliori si ottengono giocando con un mix di tonalità tenui. Il verde può da solo rinnovare una stanza, che sia dipingendo un pilastro verde smeraldo o un arco in un brillante verde prato.

Insomma i colori hanno una grossa influenza sulla nostra psiche tanto che la cromoterapia, una medicina alternativa che fa uso dei colori come terapia per la cura delle malattie trova sempre più seguaci in tutto il mondo. E allora al primo mal di testa…una buona dose di verde!

jpeg-1

gita in famiglia!
0 COMMENTI
22 ottobre 2013  |  Scritto da famosatoys

La primavera è il momento ideale per perdersi in un bosco con i bambini , lasciando il rumore e l’inquinamento della città alle spalle , ma anche l’autunno offre fantastiche opportunità. Il verde lascia spazio alle infinite sfumature di rosso e giallo , rendendo i nostri boschi una meraviglia della natura di cui dovremmo assolutamente godere.

Organizzare una gita in campagna con i bambini piccoli richiede di prepararsi un po’ in anticipo  tenendo conto di tutto, anche del fatto che ci potrebbe essere bisogno sia di una protezione solare che di una sciarpa , ma una volta che tutto è pronto , divertirsi è l’unica cosa che resta da fare lasciandosi trasportare della curiosità dei piccoli.

Una semplice passeggiata intorno a un bellissimo lago può essere sufficiente per noi , ma i nostri bambini potrebbero presto annoiarsi, quindi preparatevi a imparare che cosa si può fare per migliorare quel viaggio che si era pianificato da tempo. Dovremo trasformare la natura intorno a noi in un parco, in un bosco fatato, in qualcosa che coinvolga i bambini nella scoperta di qualcosa di fantastico!

Avete ancora il sogno di volare ?  Da bambini,  imitando le aquile il mondo ci sembrava sicuramente più grande e pieno di avventure . Escludendo il paracadutismo potremo far vivere ai nostri figli quell’emozione con un viaggio in mongolfiera,  godendo del  piacere di un maestoso viaggio aereo , ma protetti in un sicuro nido, questo  potrebbe essere un weekend perfetto!

La natura  offre ai nostri bambini moltissime opportunità  per conoscere meglio il mondo in cui vivono , iniziando magari qualche collezione di fossili, minerali o farfalle . Raccogliere, riconoscere e classificare gli elementi naturali può essere per i più grandi il primo passo verso lo studio della geologia, entomologia o della biologia in genere.

Tutti i  bambini amano essere principesse e cavalieri , per loro la visita ai uno dei numerosi castelli che ci sono in Italia potrebbe trasformarsi in un’esperienza di altri tempi,  alla scoperta di miti e leggende, alla ricerca di tesori, di passaggi segreti, prigioni…Con un po’ di fantasia da parte vostra gli sembrerà di sentire persino il passo dei fantasmi…castello-di-tures.mb.0003np

Se il tempo è brutto  non ti preoccupare , anche la visita ad un acquario , un museo della scienza o di un planetario li entusiasmerà e la quantità di cose che potrebbero imparare da queste visite è enorme.

La visita di una fabbrica di cioccolato . Se di recente avete visto il celebre film con Johnny Depp , è molto probabile che i vostri figli vi abbiano già chiesto di portarli a una, ma se non lo hanno fatto , sarebbe per loro una deliziosa sorpresa. E nel frattempo godetevi la storia di  Charlie, di un sogno che grazie alla sua semplicità si trasforma in realtà. La fabbrica di Cioccolato  è uno dei romanzi più famosi di Roald Dahl da cui sono stati tratti i due film con Willy Wonka bizzarro proprietario della fabbrica.

Photo credits: Il magico bosco