Español
English
Italiano
Tag: salute
miti e luoghi comuni sull’alimentazione
0 COMMENTI
17 gennaio 2014  |  Scritto da famosatoys

È vero che mangiare carote migliora la vista ? Cosa sono gli antiossidanti e gli omega 3 ? Dovremmo evitare cibi geneticamente modificati? Con così tante informazioni è facile sentirsi sopraffatti da tutti i suggerimenti e consigli che riceviamo quotidianamente . Ci sono così tanti miti legati al cibo che diventa difficile conoscere la verità su quello che mangiamo noi e i nostri figli . Quello che dobbiamo sapere è che le abitudini alimentari che si acquisiscono durante i primi tre anni possono durare tutta la vita . Ecco perché è così importante impostare le regole per una sana alimentazione e cominciare a sfatare alcuni miti .

Il mito di Popeye .
Gli spinaci danno forza ma non così tanto come si crede . Quando il chimico tedesco Erik von Wolf pubblicò le sue scoperte fece un errore attribuendo agli spinaci 10 volte più ferro di quanto ne avessero in realtà. Popeye ha fatto il resto e anche se il suo errore è stato poi rettificato si sa che spinaci insieme a vongole , cereali integrali e  carne contengono il ferro di cui nostro corpo ha bisogno .

La verità sugli Omega 3
Un recente studio pubblicato dal Journal of American Medical Association ( JAMA ) , ha dimostrato che ingerire quantità supplementari di omega 3 non riduce il rischio di malattie cardiache . Quello che lo studio consiglia per avere un cuore sano è combinare l’assunzione di acidi grassi direttamente dalle loro fonti naturali almeno due volte a settimana ( salmone o sardine ) , con tanta acqua , frutta e verdura e naturalmente esercizio fisico.

Le carote fanno bene alla vista
Le carote sono antiossidanti naturali e contengono una dose elevata di vitamina A , che è utile per mantenere la vista sana . Ma ci sono altri alimenti che sono ricchi di vitamina A come il latte , asparagi e albicocche .

mirtillo 8314_img_4510_img_17_ V- macrocarpon-JPG_resize-900x600-JPG_resize-900x600

I mirtilli aiutano la memoria
I mirtilli sono conosciuti per il loro alto livello di antiossidanti ma le proprietà miracolose che gli vengono attribuite sono a volte esagerate . Tant’è che la quantità di antiossidanti in altri frutti , come l’uva , è uguale o anche maggiore . Secondo Scientific American comunque i mirtilli ricchi di flavonoidi migliorano le funzioni della memoria e cognitive .

Alimenti geneticamente modificati
E ‘ praticamente impossibile evitare di mangiare alimenti geneticamente modificati , ma è importante essere informati in quanto consumatori e iniziare ad attuare piccoli cambiamenti che potranno in futuro fare una grande differenza . Evitare cibi elaborati e cercare di acquistare direttamente dai produttori o al vostro mercato locale . Se si mangia carne , assicuratevi che gli animali siano stati nutriti con erba.
Molto utile è anche conoscere la normativa che regola la commercializzazione di alimenti con OGM.

Ricordate che i vostri bambini imitano quello che vedono a casa . Se vedono che mangiate molta verdure e frutta , se vi vedono bere molta acqua e rispettare una dieta equilibrata molto probabilmente lo faranno anch’essi da grandi

CATEGORIAS: TEMPO LIBERO  |  TAGS:  , , , , ,
e se mio figlio fosse intollerante al glutine?
0 COMMENTI
14 novembre 2013  |  Scritto da famosatoys

Fino a non molto tempo fa le allergie alimentari difficilmente venivano identificate come tali e, per coloro che ne soffrivano trovare alimenti specifici era molto difficile.
Oggi con le attuali abitudini alimentari le intolleranze sono molto più comuni, tra queste le più frequenti sono al glutine e al lattosio. Si stima però che l’80% delle persone celiache non sanno di esserlo.

Ma , sappiamo che cos’ è il glutine e dove si trova? Il glutine è un complesso proteico presente in alcuni cereali (frumento, segale, orzo, avena, farro, spelta, kamut, triticale). E’ presente in panini , pizze , piadine , cialde , biscotti , pasta e una lunga lista di alimenti che assumiamo ogni giorno .

Il glutine è stato identificato come la causa di 55 diverse malattie , alcune gravi come il cancro o la sclerosi multipla , in base a questo rapporto del New England Journal of Medicine . E ‘ anche legato con molte malattie mentali .

Se non c’è l’intolleranza al glutine non si deve iniziare una dieta priva di glutine. Questa sta diventando una tendenza in alcuni paesi , ma i medici e nutrizionisti concordano sul respingere tale comportamento. E ‘totalmente irrispettoso verso i veri celiaci e , secondo l’Istituto di Scienza Molecolare di Londra , il glutine aiuta a prevenire le malattie cardiache.

Tuttavia , se avete il sospetto che il vostro bambino possa essere intollerante al glutine , è necessario eliminarlo dalla sua dieta al 100 % . Una dieta priva di glutine per alcune settimane, è uno dei sistemi più semplici per scoprire se si tratta di un caso di  celiachia . L’altro è un esame del sangue .

I sintomi dell’ intolleranza al glutine sono facilmente individuabili però  stare attenti è fondamentale perchè in un primo momento possono passare per malattie comuni come la stitichezza o un mal di testa . Sul sito dell‘AIC (Associazione Italiana Celiachia) si trovano utilissime  indicazioni per aiutare a individuare i sintomi della malattia.

Le prime reazioni visibili sono digestione difficile , diarrea o stitichezza soprattutto che compaiono subito dopo l’assunzione di glutine . Come molte altre allergie alimentari , può causare eritemi della pelle e infiammazione o gonfiore alle articolazioni .

Inoltre, l’intolleranza al glutine ha un effetto di sbilanciamento generale in quanto impedisce al corpo di assorbire la vitamina C e i lipidi correttamente . Affaticamento eccessivo anche muscolare  o anche cambiamenti di umore possono essere spie di intolleranza al glutine o ad altre  proteine vegetali.

Se avete dubbi e pensate che i vostri bambini possano essere intolleranti al glutine , andate dal pediatra non avete i primi sospetti . Se volete saperne di più sulla celiachia , consultate siti istituzionali come quello dell’AIC, affidandovi quindi al parere di esperti.

Ricordiamoci però che soprattutto i bambini celiaci vanno gratificati con pasti sani, gustosi e preparati con attenzione e affetto affinchè la malattia non venga vissuta come una privazione. Ecco allora la ricetta un’ottima e bellissima torta realizzata da Daniela Lucisano (in arte Penna&Forchetta), Direttore di A TAVOLA - che tra l’altro dedica nel magazine una rubrica ai menù per intolleranti.
Godiamoci quindi una merenda per grandi e piccini che non escluda proprio nessuno!

Schermata 2013-11-14 a 11.12.13 Torta riso e arancio 1a

Esistono inoltre molti negozi- anche on line – di alimentazione biologica che da qualche tempo danno maggior spazio a tutti i tipi di intolleranze e che oltre a vendere i prodotti danno attraverso i loro siti informazioni e utili consigli per una dieta corretta.

gita in famiglia!
0 COMMENTI
22 ottobre 2013  |  Scritto da famosatoys

La primavera è il momento ideale per perdersi in un bosco con i bambini , lasciando il rumore e l’inquinamento della città alle spalle , ma anche l’autunno offre fantastiche opportunità. Il verde lascia spazio alle infinite sfumature di rosso e giallo , rendendo i nostri boschi una meraviglia della natura di cui dovremmo assolutamente godere.

Organizzare una gita in campagna con i bambini piccoli richiede di prepararsi un po’ in anticipo  tenendo conto di tutto, anche del fatto che ci potrebbe essere bisogno sia di una protezione solare che di una sciarpa , ma una volta che tutto è pronto , divertirsi è l’unica cosa che resta da fare lasciandosi trasportare della curiosità dei piccoli.

Una semplice passeggiata intorno a un bellissimo lago può essere sufficiente per noi , ma i nostri bambini potrebbero presto annoiarsi, quindi preparatevi a imparare che cosa si può fare per migliorare quel viaggio che si era pianificato da tempo. Dovremo trasformare la natura intorno a noi in un parco, in un bosco fatato, in qualcosa che coinvolga i bambini nella scoperta di qualcosa di fantastico!

Avete ancora il sogno di volare ?  Da bambini,  imitando le aquile il mondo ci sembrava sicuramente più grande e pieno di avventure . Escludendo il paracadutismo potremo far vivere ai nostri figli quell’emozione con un viaggio in mongolfiera,  godendo del  piacere di un maestoso viaggio aereo , ma protetti in un sicuro nido, questo  potrebbe essere un weekend perfetto!

La natura  offre ai nostri bambini moltissime opportunità  per conoscere meglio il mondo in cui vivono , iniziando magari qualche collezione di fossili, minerali o farfalle . Raccogliere, riconoscere e classificare gli elementi naturali può essere per i più grandi il primo passo verso lo studio della geologia, entomologia o della biologia in genere.

Tutti i  bambini amano essere principesse e cavalieri , per loro la visita ai uno dei numerosi castelli che ci sono in Italia potrebbe trasformarsi in un’esperienza di altri tempi,  alla scoperta di miti e leggende, alla ricerca di tesori, di passaggi segreti, prigioni…Con un po’ di fantasia da parte vostra gli sembrerà di sentire persino il passo dei fantasmi…castello-di-tures.mb.0003np

Se il tempo è brutto  non ti preoccupare , anche la visita ad un acquario , un museo della scienza o di un planetario li entusiasmerà e la quantità di cose che potrebbero imparare da queste visite è enorme.

La visita di una fabbrica di cioccolato . Se di recente avete visto il celebre film con Johnny Depp , è molto probabile che i vostri figli vi abbiano già chiesto di portarli a una, ma se non lo hanno fatto , sarebbe per loro una deliziosa sorpresa. E nel frattempo godetevi la storia di  Charlie, di un sogno che grazie alla sua semplicità si trasforma in realtà. La fabbrica di Cioccolato  è uno dei romanzi più famosi di Roald Dahl da cui sono stati tratti i due film con Willy Wonka bizzarro proprietario della fabbrica.

Photo credits: Il magico bosco