Español
English
Italiano
Tag: social networking
figli social…come fare?
0 COMMENTI
24 febbraio 2014  |  Scritto da famosatoys

La rivoluzione dei social media è in pieno svolgimento tanto che alcuni dei social più famosi non hanno ancora compiuto i 10 anni di attività. Tuttavia la loro portata è così grande da aver già profondamente cambiato il modo in cui comunichiamo e interagiamo. Twitter , Facebook , Tumblr , Instagram … presto tutti saremo in contatto attraverso un social. Sapete già come parlare i vostri figli dei social media?

Per i bambini nati dopo il 1980 ricevere una carta regalo di iTunes è normale così come pubblicare le immagini della festa di compleanno su Facebook o Instagram o chattare con gli amici con Whatsapp. E voi ? Sapete rapportarvi correttamente con loro anche sul lato social?

Se siete mamme e siete su Facebook , dovreste sapere che Mark Zuckerberg vi considera persone non-gradite…perche? Perchè Facebook sta perdendo ogni giorno utenti (negli Stati Uniti più di 11 milioni dal 2011) di età inferiore a 24 anni. Il motivo? Troppe mamme su Facebook , che oltretutto mettono in discussione la tutela della privacy di questo social . Questo potrebbe minare la grande potenza di Facebook che deriva dalla quantità di informazioni che ormai ha a disposizione sui suoi utenti e che sono un’importante fonte di analisi di mercato per le aziende che investono in pubblicità on line.

Forse avete già pensato di “spiare” il profilo Fb di vostro figlio per sapere cosa sta facendo o con chi è in contatto. Sebbene la sicurezza dei minori su Internet sia una questione fondamentale , ricordate che questo è un passo che non vi permetterà di tornare indietro. Dal quel momento i vostri figli sapranno che ci siete anche voi e potrebbero cercate di eludere il vostro “controllo” utilizzando altri profili o addirittura altri social di cui voi non sapete neanche l’esistenza.

Un discorso aperto, faccia a faccia, è probabilmente la mossa migliore , ma se decidete comunque di monitorare l’ attività online dei vostri figli dovreste creare un profilo su Facebook e chiedere ai vostri amici di aiutarvi chiedendo loro l’amicizia. Potrebbero aiutarvi anche gli insegnanti che spesso sono in contatto con i vostri figli per comunicazioni inerenti la scuola.

In ogni caso è bene sottostare a delle regole non scritte ma fondamentali se si vuole stare su FB: non metter troppi post, non condividere catene di sant’antonio, non allegare meme o poke e soprattutto non pubblicare messaggi privati nella sezione notizie. La sezione notizie infatti è pubblica e tutti potrebbero leggere quello che scrivete.

La questione dell’immagine on-line è molto delicata per ragazzini e adolescenti che hanno personalità ancora fragili. Non raccontate fatti che potrebbero essere imbarazzanti per i vostri figli , i loro amici potrebbero trovarlo divertente ma loro sicuramente no.

Se alla fine accettano la vostra richiesta di amicizia dovreste evitare di chiedere l’amicizia di tutti i loro amici così come di mettere il “like” a tutte le foto che hanno pubblicato perché potrebbe sembrare uno “stalking” meterno.

Se i vostri figli non sono o non sono più su FB, probabilmente avranno un profilo su Instagram, Pintarest o su Twitter. Farsi seguire su questi due social sarà per voi molto più complesso….dovrete essere veloci, spiritose, e con un talento pe la fotografia…insomma dovrete essere mamme “cool”!

Photo credit : mkhmarketing, Clintus McGintus