Español
English
Italiano
Tag: tablet
le apps che fanno…correre!
0 COMMENTI
18 marzo 2014  |  Scritto da famosatoys

La vita moderna ci porta ad uno stile di vita sedentario. Ore ed ore davanti ad un pc o ad un tablet sicuramente non ci aiutano ma forse , proprio dalla tecnologia, possiamo trovare un valido aiuto per contrastare le cattive abitudini
Il mondo delle app viene in nostro soccorso con una moltitudine di strumenti per gestire i nostri progetti dalla dieta al fitness che, ovviamente, non devono sostituire uno stile di vita attivo e una alimentazione bilanciata, ma possono invece essere di supporto nel raggiungimento degli obiettivi di forma fisica e di salute.

Vediamo quindi quale sono le app più apprezzate in questo campo, scelte per voi fra le più popolari nelle categorie dedicate alla salute e al benessere, sia su App Store che su Google Play

Runtastic è la top tra le app fitness. Gratuita la possiamo trovare in iTunes o Google Play
L’obiettivo di Runtastic è registrare le tue attività e monitorare i tuoi progressi (distanza, tempo, velocità, calorie, altitudine) per poi condividerle. Entrando a far parte della community potrai ricevere ulteriori analisi e statistiche e confrontarle con i tuoi amici. Inoltre potrai utilizzare i piani di allenamento e monitorare i tuoi dati biometrici. Condividi i tuoi allenamenti via facebook e twitter in maniera molto facile.

Per gli indecisi c’e il pedometro Accupedo. Cos’è un pedometro? È un contapassi, certo, ma a cosa serve? Se amate camminare, forse vorrete tenere traccia dei vostri percorsi. Se correte, il contapassi misurerà anche la vostra corsa. I risultati possono essere condivisi con gli amici e si potrà anche ottenere un riassunto mensile della propria attività.

Se invece hai poco tempo con la app Human ti bastano solo 30 minuti. Considera i movimenti di tutti i giorni e invia una notifica ogni volta che raggiungi gli obiettivi giornalieri.

Anche per i nostri bambini esistono app che permettono loro di divertirsi e confrontarsi con gli amichetti.

Con Super Stretch yoga il grande maestro e i suoi amici animali insegnano ai bambini lo yoga , le regole basi come la respirazione ed il rilassamento . Il gioco combinato allo yoga è utile ai bambini per conoscere il loro corpo e a svilupparlo in modo armonioso

Per iniziare a muovere i primi passi di danza c’è l’app 3D BEARS con Cosmo e Ginger due orsetti spiritosissimi che faranno sicuramente divertire i tuoi piccoli, mentre per le ragazze più grandi e scatenate sul sito www.nancystudiodance.com possono ballare la salsa, la dance , l’ hip hop e la classica con le video-lezioni di Nani.Schermata 2014-03-18 a 12.45.08

 

piccoli e già social!
0 COMMENTI
11 novembre 2013  |  Scritto da famosatoys

Abbiamo tutti sentito dire o visto noi stessi quanto facilmente i bambini utilizzano tablet, smartphone e ogni altro ‘ dispositivo moderno ‘ . Sembra che più è sofisticato e hi-tech , più facile lo trovano . E ‘una cosa generazionale ?

Se a 5 anni una bambina utilizza il touch screen di un telefono più velocemente di suo padre, questo deve essere considerato un oggetto di design di successo . Visionari come Steve Jobs erano ossessionati dall’usabilità , cioè dall’idea che i dispositivi dovessero essere totalmente intuitivi per poter essere utilizzati da tutti.

I nostri figli sono considerati nativi digitali in un era in continua evoluzione anche per gli adulti. Noi aspettiamo con impazienza l’uscita dell’ultimo dispositivo, mentre per loro è già parte del mondo in cui vivono. Per quanto ne sa un bambino, i cellulari hanno sempre avuto questo aspetto , così come l’app di Angry Birds che abbiamo installato.

I social media sarebbero inutili senza gli adolescenti, ed i genitori cercano di fare del loro meglio per adattarsi e conoscere meglio questo nuovo mezzo di comunicazione sia perché vorrebbero avere un rapporto alla pari con i propri figli sia perchè per poterli controllare devono assolutamente conoscerne i meccanismi, quindi devi essere una mamma con un profilo Facebbok e avere l’amicizia di Mark Zuckerberg!

Facebook sta perdendo molti utenti tra gli adolescenti che sembrano preferire Tumblr o Twitter . In un recente sondaggio condotto negli Stati Uniti , la risposta data al ‘ perché non sei su Facebook ? ‘ E’ stata – perché c’è anche la mamma.

Questo comportamento dei più giovani è già in grado di modellare il nostro relativamente ai modelli di intrattenimento.The Hollywood Reporter da voce alle preoccupazioni di alcuni distributori cinematografici che vedono l’attenzione delle nuove generazioni più verso il web che non verso il ‘ grande schermo ‘. Per loro tv e cinema sono superati…

Secondo il sondaggio realizzato per THR di Los Angeles , vogliono andare al cinema solo se possono utilizzare i loro smartphone durante la proiezione . Non perchè vogliono giocare a Candy Crush o telefonare a qualcuno, loro vogliono poter condividere con la community quello che sta succedendo sullo schermo, e quindi collegarsi a Twitter, facebook, foursquare ecc…

Questa idea non piace agli spettatori più anziani, che la vedono come semplice mancanza di rispetto , anche se gli esperti concordano sul fatto che sarà verosimile nel prossimo futuro ricreare anche al cinema un ambiente social.

Il nuovo modo di intendere l’ intrattenimento , in cui l’esecuzione di una cosa alla volta non è sufficiente , ha origine quasi sicuramente dai programmi tv interattivi e dietro a questo nuovo pensiero ci sono i nostri figli…

Le reti televisive di tutto il mondo stanno cercando di ritagliarsi il loro spazio tra questo nuovo pubblico 2.0 che non rinuncia a utilizzare i social per fermarsi a guardare la tv, ma che fa entrambe le cose contemporaneamente. L’obiettivo? vedere la partita , un film, una soap e commentarli direttamente con gli mici!

Il numero di telespettatori negli Stati Uniti twittano mentre guardano i loro programmi preferiti è cresciuto del 10 % nel 2012 , ad una media del 36 % secondo il più recente rapporto Nielsen . Tuttavia, questo aumento non è dato da un pubblico di bambini , ma da uomini e donne di mezza età che forse, solo forse , hanno visto i propri figli divertirsi così tanto nel farlo…

guarda una stella! Apps per astronomi in erba
0 COMMENTI
21 ottobre 2013  |  Scritto da famosatoys

Ci sono delle notti in cui il cielo stellato visto dalle nostre città è davvero bello! Migliaia di stelle che non saremo mai in grado di contare anche se la verità è che l’inquinamento luminoso causato da milioni di luci ci impedisce di godere del cielo stellato al suo meglio.

Nel 2011 , durante il grande blackout di Los Angeles , migliaia di cittadini hanno avvertito la polizia e i vigili del fuoco perche ‘ qualcosa di strano stava accadendo nel cielo , c’erano a detta loro troppe stelle  . Per evitare che ciò accada ai vostri bambini, vi indichiamo  le migliori applicazioni per guardare il cielo insieme .

Certo non possiamo lasciare la città ogni notte per mostrare loro le costellazioni o le stelle più brillanti, ma questo non  significa che debbano perdersi  le meraviglie della natura , anche se per farlo dovremo contare sulla tecnologia e sulla realtà aumentata.

Star Chart, ora disponibile gratuitamente per iOS , è l’applicazione di cui avete assolutamente bisogno . Utilizzando lo strumento di geolocalizzazione del vostro iPhone o iPad , e con sorprendente qualità grafica 3D , con questa applicazione sarete in grado di diventare una specie di astronomo professionista e imparare tutto su comete, costellazioni e lune. Tutto ciò che dovete fare è puntare il cielo e lasciare che la app vi indichi tutti i pianeti e le stelle visibili ad occhio nudo .

Al fine di esplorare lo spazio e far sentire i vostri bambini veri astronauti potete  trasformare il vostro iPad  in uno  dei migliori osservatori astronomici del mondo ? Slooh ti consente di fare così e non solo. Potrete usare i telescopi più potenti , come l’Observer Teide  delle Isole Canarie , con Slooh è anche possibile scattare foto della Luna , Marte o anche Giove in tempo reale, saranno immagini uniche!

Slooh pubblica un calendario settimanale con i più importanti eventi astronomici , dalle eclissi alle comete . Inoltre , si tratta di una risorsa didattica di grande valore in quanto  astronomi come Bob Berman o Paul Cox  condividono su Slooh  le loro conoscenze con tutti noi , gratis .

Si puo’ andare ancora oltre con il telescopio Hubble , ti porta nel punto più lontano nello spazio visibile dall’occhio umano. Hubble Space Center App fornisce  migliaia di  foto di altissima qualità e di racconti e spiegazioni così interessanti e semplici che presto il nuovo idolo dei vostri figli sarà Neil Armstrong e e il loro sogno sarà andare sulla luna e non quello di suonare in un gruppo rock…

Se volete che i vostri figli siano un passo avanti possono esplorare lo spazio con la app Spacecraft 3D dalla NASA , che permette di godere al meglio della realtà aumentata e guidare il Mars Rover o qualsiasi altro veicolo spaziale per esplorare il suolo lunare come veri astronauti .

Ci piace ricordarvi la teoria del Big Bang secondo cui il nostro universo , compresi noi stessi, proviene dalla stessa piccolissima macchia di materia il che  significa che siamo fatti dalla stessa materia delle stelle.

Photo credit : Stats1995