Español
English
Italiano
Tag: TED
FAMOSA sponsor del TEDxYouth di Madrid
0 COMMENTI
21 novembre 2013  |  Scritto da famosatoys

Il giorno 20 novembre , le Nazioni Unite hanno istituito la Giornata Universale dei Diritti dell’Infanzia . Per festeggiare, domenica scorsa Famosa ha sponsorizzato il famoso evento  TEDxYouth   tenutosi presso la Caixa Forum di Madrid . Siamo  felici  di aver sostenuto questa iniziativa perché sappiamo che i giovani che partecipano ai TEDxYouth sono pieni di idee e desiderosi di rendere le loro passioni una realtà, come i  ”Creatori di sogni” che presentiamo nel nostro blog.

Il TEDxYouth di Madrid ci ha permesso di frequentare gli speech di ragazzi e ragazze under 20 che ci hanno  insegnato che siamo tutti capaci di cose incredibili , se vogliamo .

Vi invitiamo a conoscere Esperanza , o Lalty Diego e le loro ncredibili storie i piene di ambizioni e di ottimismo. E tu , hai qualche idea ? Se i vostri bambini lavorano su un progetto o collaborano in qualche modo a generare nuovi pensieri  potrebbero  essere i prossimi  protagonisti dei TEDxYouth.

Sancho Esperanza . La passione di questa ragazza di Saragoza è la natura . A soli 15 anni ha creato le “minireservas” : microspazi urbani per preservare l’ambiente . 5 metri quadrati dove è possibile mantenere la fauna in città . Esperanza si impegna per un futuro di città ecosostenibili.

Lalty Mint Sidi . Aiutare il proprio paese , la Mauritania , e difendere i diritti umani fondamentali è la missione di Lalty . Ha solo 13 , ma già una dura vita alle spalle. Lalty soffre  di cataratta congenita , una malattia degenerativa che lo stava rendendo cieco . Grazie alla cooperazione internazionale è stato possibile portarlo in Spagna per un intervento chirurgico . Oggi Lalty ha recuperato la vista , ma non ha dimenticato gli altri malati  del suo paese,  in cui i disabili sono emarginati , per i quali Lalty ha fondato ” Integrazione Scolastica in Zouerate “ . Lalty ci insegna che dovremmo tutti impegnarci a sostegno dei diritti umani.

Diego Henriquez . A soli 12 anni ha inventato  la ” batteria umana” . Non avendo la possibilità di suonare tutti i giorni la batteria perché vive  in un appartamento , ha cercato un’alternativa ottenendo  gli stessi suoni con il proprio corpo in modo da poter creare il  ritmo. “Senza gli strumenti per fare o ascoltare musica  quello che posso fare è essere io stesso la musica. Musica dal vivo!”

Sara Giménez . Questa giovane è  appassionata di  pianoforte , delle lingue e del ballo liscio , in cui è campionessa internazionale . Aspirava a una carriera da poliziotto , ma l’impossibilità di farlo le ha fatto riversare tutte le energie nello studio . Dalla sua passione di coinvolgere gli altri è nata Prometteo una piattaforma , che sarà pubblicata nel 2014 , che conterrà  le informazioni turistiche per disabili,  e che ha come obiettivo migliorare la loro qualità della vita .

Cristina Otero , fotografa. Da 13 anni scatta istantanee e spiega come l’autoritratto sia diventata la sua specialità . Descrive perfettamente la sua essenza : “Chi guarda le mie le mie fotografie vede me”.

Armando Molina . Ha subito episodi di bullismo per il suo essere diverso dagli altri. La paura di essere rifiutato è scomparsa quando ha cominciato a cantare in un coro . Nella musica era come tutti gli altri . Andando a vivere con la nonna malata di Alzheimer, Armando ha scoperto che la memoria uditiva era l’ultima cosa che i malati di Alzheimer perdono . Quindi ha creato ” MUSICA MAESTRO ” un coro per malati di Alzheimer che li aiuta nel decorso della malattia ma soprattutto nello spirito.

Cuerdas sueltas . Questi quattro giovani condividono amicizia e musica. E da qui nasce il progetto di questo quartetto d’archi che attraverso la musica vuole trasmettere il vero e profondo significato di amizicia. Un rapporto tanto forte da essere percepito anche da chi ascolta le loro esibizioni.

Questo TEDxYouth ci ha mostrato invenzioni, idee, sogni e progetti di giovani e giovanissimi. E per finire musica dal vivo…e già è tanta la curiosità per la prossima edizione. E voi, volete partecipare?